Pensionamento a 57 anni di età e 20 di contributi, alternativa possibile

-
22/10/2019

Pensionamento con 57 anni di età e 20 anni di contributi versati, quali possibilità ci sono e cosa fare? Analizziamo la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata.

Pensionamento a 57 anni di età e 20 di contributi, alternativa possibile

La Rendita Integrativa Temporanea Anticipata è una misura pensionistica strutturale, che permette di uscire prima dal lavoro. Questa misura non è per tutti, prevede dei particolari requisiti, tra questi che il lavoratore abbia versato almeno cinque anni di contributi in un fondo pensione. Una lettrice ci chiede: Buongiorno,  compio 57 anni a dicembre. Vorrei sapere se potrei richiedere il pensionamento anticipato con 20 di contributi?

Pensionamento con Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA)

 Per il pensionamento con la RITA è previsto un requisito contributivo di 20 anni, nello specifico la normativa prevede che è possibile accedere alla misura se il lavoratore ha i seguenti requisiti:

a)     Cessazione dell’attività lavorativa;

b)     Raggiungimento dell’età anagrafica per la pensione di vecchiaia nel regime obbligatorio di appartenenza entro i cinque anni successivi alla cessazione dell’attività lavorativa;

c)     Maturazione, alla data di presentazione della domanda di accesso alla RITA, di un requisito contributivo complessivo di almeno venti anni nei regimi obbligatori di appartenenza;

d)     Maturazione di cinque anni di partecipazione alle forme pensionistiche complementari;

oppure, in alternativa:

a)     Cessazione dell’attività lavorativa;

b)     Inoccupazione, successiva alla cessazione dell’attività lavorativa, per un periodo superiore a ventiquattro mesi;


Leggi anche: Cashback autostrada per pagamenti e spese in caso di cantieri: come funziona e cosa fare per averlo

c)     Raggiungimento dell’età anagrafica per la pensione di vecchiaia nel regime obbligatorio di appartenenza entro i dieci anni successivi al compimento del termine di cui alla lett. b);

d)     Maturazione di cinque anni di partecipazione alle forme pensionistiche complementari.

Le lascio qui la guida sulla Rita: Pensione Rita, i chiarimenti da COVIP

Conclusione

Riepilogando, se lei è disoccupata da lunga durata e ha aderito a un fondo pensione almeno da cinque anni, può accedere al pensionamento con la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata, anticipando l’età pensionabile di circa dieci anni. Attualmente l’età pensionabile è 67 anni, quindi, dove è possibile, si arriverebbe a un’età anagrafica di 57 anni. Le consiglio di rivolgersi al Fondo pensione a cui ha aderito per informazioni sulla sua situazione e nel caso presentare la domanda di anticipo. Per la Rita la domanda va effettuata direttamente attraverso il fondo pensione e non all’Inps.