Pensionamento con Fondo pensione: anticipo di 5 e 10 anni

-
09/09/2019

Pensionamento con la Rendita Integrativa Anticipata Temporanea (RITA) e il Fondo pensione, con un anticipi di circa 5 e 10 anni.

Pensionamento con Fondo pensione: anticipo di 5 e 10 anni

Come anticipare il pensionamento di circa 5 o 10 anni dall’età pensionabile? Esiste una misura pensionistica strutturale che lo permette: la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata – RITA. Analizziamo i requisiti richiesti, rispondendo ad un quesito di un nostro lettore: Salve, cerco di descrivermi ho 61 anni e 8 mesi, e 39 anni di contributi di cui gli ultimi 2 di NASPI dal 1999 iscritto al fondo pensione integrativo Alifon vorrei sapere se posso fare domanda DI RITA in attesa dell’età pensionabile grazie

Pensionamento con la Rita e Fondo pensione: i requisiti richiesti

I fondi pensione, compreso quello Alifon prevedono che per fruire della Rendita Integrativa Temporanea Anticipata (RITA), gli iscritti devono possedere i seguenti requisiti:

  • cessazione attività lavorativa;
  • raggiungimento dell’età pensionabile per la pensione obbligatoria (67 anni) entro i  cinque anni successivi alla cessazione dell’attività lavorativa;
  • requisito contributivo minimo di 20 anni;
  • almeno cinque anni di contributi versati in un fondo pensione complementare.

In alternativa, la RITA è riconosciuta ai lavoratori disoccupati di lunga durata con i seguenti requisiti:

  • cessazione attività lavorativa;
  • inoccupazione, successiva alla cessazione dell’attività lavorativa, per un periodo di tempo superiore a 24 mesi;
  • raggiungimento dell’età anagrafica per la pensione di vecchiaia nel regime obbligatorio di appartenenza entro i dieci anni successivi;
  • almeno cinque anni di contributi versati in un fondo pensione complementare.


Leggi anche: Fondo perduto 2021, pagamenti al via per la seconda e ultima tornata: coinvolti 1 milione di beneficiari

La sussistenza dei requisiti sopra indicati non è vincolata al rilascio di un’apposita comunicazione da parte dell’INPS.

Riepilogando, per i disoccupati di lunga durata superiore a 24 mesi è possibile fare domanda della Rita se hanno versato in un fondo pensione almeno un minimo di cinque anni di contributi.

La prestazione pensionistica è su base volontaria ed è riservata ai soli iscritti alle forme pensionistiche complementari in regime di contribuzione definita, sia dipendenti privati che dipendenti del settore pubblico.

Pensione anticipata da 20 anni fino a 35 anni di contributi, le possibilità

Risposta

Lei può aderire alla Rendita Integrativa Temporanea Anticipata, la documentazione idonea a comprovare il possesso del requisito contributivo previsto è l’estratto conto integrato (ECI) rilasciato:

  • dal casellario dei lavoratori attivi, accessibile online dal sito dell’INPS, oppure
  • dagli Enti previdenziali di appartenenza dei lavoratori richiedenti la RITA.

Per usufruire della nuova misura l’iscritto deve presentare l’apposito Modulo per la richiesta della prestazione, disponibile direttamente presso gli uffici di ALIFOND e nel sito www.alifond.it.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: FacebookTwitterGnewsInstragram e WhatsApp al numero +39 3515397062