Pensionamento d’ufficio e liquidazione TFS: dopo quanto tempo?

-
03/09/2019

Per i dipendenti del pubblico impiego quanto bisogna attendere per la liquidazione del TFS? Vediamo le tempistiche in base ai casi.

Pensionamento d’ufficio e liquidazione TFS: dopo quanto tempo?

La liquidazione del TFR/TFS nel pubblico impiego è una faccenda abbastanza spinosa. A differenza dei dipendenti del settore privato che ricevono il proprio trattamento di fine rapporto con l’ultima busta paga, i dipendenti pubblici devono attendere periodo abbastanza lunghi che, a volte superano anche i 24 mesi. Una nostra lettrice, appartenente al comparto scuola, ci chiede:  Buongiorno, anche contro la mia volontà, purtroppo avendo compiuto 65 anni il 14 agosto 2019  ed avendo maturato la contribuzione  Sono stata messa in pensione d’ufficio dal primo /Settembre-2019. Vorrei sapere qualcosa riguardante la liquidazione oppure TFR come lo si puo’  chiamare, avrei 42 anni di servizio nello Stato  PA  come personale di segreteria.
Il totale ed in quanto tempo si viene liquidati. VI ringrazio  anticipatamente.

Liquidazione TFS: quali tempistiche?

Fermo restando che in base all’importo che si deve ricevere il TFS dei dipendenti pubblici può essere liquidato da 1 a tre tranche distanti una dall’altra un anno, cerchiamo di capire quali sono le tempistiche di liquidazione della prima rata del TFS per il pubblico impiego.

L’amministrazione liquida gli importi dovuti in tempistiche diverse in base alla motivazione che ha portato alla cessazione del rapporto di lavoro.

Se il lavoro è cessato per decesso del dipendente il TFS viene liquidato dopo 105 giorni.

Se il rapporto di lavoro è cessato per raggiunti limiti di età (pensionamento di ufficio o accesso alla pensione di vecchiaia) il TFS è liquidato dopo 12 mesi.

In tutti gli altri casi (escluso il pensionamento con quota 100) il TFS viene liquidato non prima di 24 mesi dopo la cessazione.


Leggi anche: Esonero contributivo Inps 2021 per partite Iva: cos’è, come funziona e come fare domanda

A queste tempistiche, inoltre, vanno aggiunti ulteriori 90 giorni che l’INPS impiega per il disbrigo della pratica e la liquidazione delle somme dovute.

Nel caso della nostra lettrice, collocata a riposo d’ufficio per raggiunti limiti di età, la liquidazione del TFS inizierà non prima dei 12 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Per approfondire si può leggere anche: TFR, TFS o buonuscita, i dipendenti pubblici quando la ricevono?