Pensionamento Inps ed Enasarco: doppia imposizione doppia pensione

-
10/04/2020

Pensionamento agenti di commercio: subiscono una doppia imposizione e accedono a due misure pensionistiche, analizziamo di cosa si tratta.

Pensionamento Inps ed Enasarco: doppia imposizione doppia pensione

Ci sono pervenute due domande sulla pensione degli agenti di commercio che sono sottoposti al pagamento dei contributi Inps ed Enasarco, rispondiamo alle loro domande verificando la possibilità dell’anticipo pensionistico.

Pensione Inps e Enasarco

1) Riguardo alle pensioni: ho 60 anni e 40 di contributi, sono un libero professionista e precisamente un rappresentante di commercio. Quando potrò andare in pensione per l’Inps e quando per l ‘Enasarco ?
Grazie
Distinti saluti

2) Da Facebook: Buongiorno ho 62 anni, con 35 anni di contributi INPS e 9anni di Enasarco. Rientro in qualche forma di pensionamento? Grazie

Pensionamento per gli agenti di commercio

Il  problema per gli agenti di commercio che a fine dell’attività lavorativa si trovano di fronte a due pensioni ciascuna delle quali con diversi requisiti.

L’Enasarco prevede comunque la possibilità del pensionamento anticipato, con un abbattimento del 5% per ciascun anno di anticipazione, con 65 anni di età e  20 anni di anzianità contributiva, devono raggiungere quota 90 (data dalla somma tra età anagrafica e anzianità contributiva).

La pensione Enasarco  di vecchiaia dal 2019 è conseguibile all’età di 67 anni con un minimo di 20 anni di contributi, a patto che la somma tra età contributiva e anzianità contributiva risulti almeno pari a quota 92.

Per l’Inps è possibile accedere alla pensione anticipata con 42e 10 mesi (uomini) o 41 e 10 mesi (donne) di contributi indipendentemente dall’età anagrafica. Questa misura prevede una finestra di 3 mesi. Questa pensione può essere ottenuta anche il regime di cumulo, ma i contributi versati presso Enasarco non sono cumulabili.

Oppure alla pensione di vecchiaia a 67 anni di età e un minimo di 20 anni di contributi.

 Per le lavoratrici autonome è possibile accedere esclusivamente per i contributi INPS per l’anno 2020 all’ opzione donna con i seguenti requisiti: 59 anni di età  e 35 anni di contributi. Entrambi i requisiti maturati al  31 dicembre 2019, inoltre è prevista una finestra di 18 mesi.