Pensione a 57 o 62 anni con 20 anni di contributi e montante accumulato

-
20/02/2020

Andare in pensione con 57 o 62 di età anni è possibile con i fondi pensione, la convenienza dipende molto dal montante accumulato.

Pensione a 57 o 62 anni con 20 anni di contributi e montante accumulato

Come più volte argomentato per uscire dal lavoro e accedere alla pensione è possibile far domanda della Rendita Integrativa Anticipata Temporanea (RITA). Questa misura non è per tutti in quanto bisogna avere particolari requisiti e la convenienza dipende molto dal capitale accumulato nel fondo. Un lettore ci chiede: Per i lavoratori agricoli si può accedere al fondo Rita

Pensione con la RITA

La Rita non è un fondo è una prestazione unica nel suo genere che permette attraverso i fondi di previdenza complementare di corrispondere una rendita fino al raggiungimento dell’età pensionabile che attualmente è di 67 anni.

Possono accedere alla RITA sia i lavoratori dipendenti che autonomi, l’importante è avere i seguenti requisiti:

  • cessazione dell’attività lavorativa (dipendente o autonoma);
  • almeno 5 anni di età prima dell’età pensionabile;
  • un requisito contributivo di 20 anni;
  • almeno 5 anni di contributi versati in un fondo pensione.

Se disoccupato di lunga durata (24 mesi) può accedere con gli stessi requisiti ma con un anticipo di 10 anni dall’età pensionabile che attualmente è 67 anni.

Logicamente, più anni si sono accumulati nel fondo più conviene questa misura.

Per maggiori informazioni abbiamo redatto una guida completa, dove troverà tutte le informazioni: Pensionamento con la RITA: requisiti, aspetto fiscale e convenienza, guida completa

Quindi, se lei ha nel tempo provveduto a versare i contributi in un fondo pensione, e ha maturato i requisiti sopra esposti può accedere alla misura chiedendo informazioni presso il fondo di appartenenza. 

Il video dei requisiti per il pensionamento con la RITA