Pensione anticipata a 56 e 57 anni: quando la prima uscita?

-
10/04/2020

Quali sono le possibilità di un pensionamento a 56 e 57 anni? Vediamo le possibilità e la prima uscita possibile.

Pensione anticipata a 56 e 57 anni: quando la prima uscita?

Chi ancora non ha compiuto i 60 anni ha molte meno possibilità di accedere alla pensione anticipata. Ci sono diverse misure, infatti, che consentono il pensionamento anticipato dopo i 60 anni (come ad esmpio l’Ape sociale e la quota 100) ma molte poche che la consentono prima di tale età. Cerchiamo di capire le reali possibilità di pensionamento dei nostri lettori.

Pensione a 56 anni: quando?

Un lettore ci scrive:

Buongiorno, ho 56 anni io ho 36 anni di contributi sono nato del 1964 e ho iniziato a lavorare nel 1984 in regola Vorrei sapere quando potrei andare in pensione con le nuove normative attualmente vigenti sono sempre stato occupato Grazie

Con i requisiti da lei posseduti un pensionamento immediato non è possibile poichè non rientra in nessuna delle misure attualmente in vigore. La prima uscita possibile è al raggiungimento dei 42 anni e 10 mesi di contributi, per l’accesso alla pensione anticipata ordinaria, tra 7 anni circa. Nel frattempo, però, il governo potrebbe varare qualche misura che le permetta il pensionamento prima (tipo la quota 41 per tutti di cui tanto si è discusso).

Pensione a 57 anni

Un nostro lettore, sulla situazione della moglie, ci chiede:

Buondì, ho letto l’articolo e poiche’ ho mia moglie in condizioni critiche, vorrei sapere di più  Mia moglie lavora dal 1987 e a dicembre 2018 e’ stata licenziata perche’ la ditta ha chiuso. Ora percepisce la Naspi fino a fine anno, e’ nata nel 1964 e praticamente in base a quanto pubblicato, potrebbe andare in pensione a 57 anni con 33 anni di contributi ( part time ) Vi chiedo cortesemente di rispondermi in merito poiché trovare un posto di lavoro a questa eta’ sembra proprio impossibile. Grazie 1000 

Lei parla di condizioni critiche di sua moglie senza specificare se la criticità è intesa come motivi di salute o per la condizione lavorativa. In ogni caso la pensione per le donne a 57 anni è consentita solo in presenza di invalidità all’80% con la pensione di vecchiaia anticipata per  lavoratori invalidi. Altrimenti l’alternativa è il prepensionamento con la rendita tramite la RITA che consente ai disoccupati da oltre 24 mesi di accedere alla pensione con la rendita a 57 anni. Ma questa misura è riservata solo a coloro che sono titolari di un fondo previdenziale complementare in cui siano stati versati almeno 5 anni di contributi. Per approfondire può leggere: Pensione RITA, con 20 anni di contributi, calcolo e convenienza


Leggi anche: Quando in pensione anticipata con 39 anni di contributi?