Pensione anticipata con 20 anni di contributi e la rendita

-
27/02/2020

Pensione anticipata con solo 20 anni di contributi, è possibile ma con limiti e paletti, ecco di cosa si tratta.

Pensione anticipata con 20 anni di contributi e la rendita

La pensione anticipata con la rendita integrativa permette l’uscita dal lavoro 5 o 10 anni prima dall’età richiesta per la pensione di vecchiaia. Non sempre i lavoratori possono aderire a questa misura, molto dipende dal montante accumulato nel fondo pensione. Analizziamo il quesito di un lettore.

La pensione anticipata con la RITA anche per i dipendenti pubblici?

Essendo statale con più di venti anni contributi nata il 3 10.1956. Posso accedere alla RITA? Sono anche inv civ al 75%.

La Rendita integrativa temporanea anticipata è per tutti i lavoratori: settore pubblico, privato e autonomo. Possono accedere i lavoratori con invalidità il requisito vincolante è aver versato almeno cinque anni in un fondo pensione.

Logicamente la rendita è più alta se il montante contributivo versato ha un valore alto. I requisiti richiesti per chi ancora lavora sono:

  • Cessazione del rapporto di lavoro (autonomo o dipendente)
  • Non più di 5 anni alla maturazione dell’età per la pensione di vecchiaia (accessibile dal 2020 a 62 anni)
  • Requisito contributivo minimo di 20 anni
  • 5 anni di partecipazione al sistema di previdenza complementare.

Va precisato che la RITA non ha finestre mobili, si percepisce dal momento dell’accettazione della richiesta da parte del fondo pensionistico fino al raggiungimento dell’età anagrafica prevista per la pensione di vecchiaia.

La rendita sarà erogata in modo frazionato in tutto o parte a scelta dell’iscritto, del capitale previdenziale accumulato.

Nel caso di richiesta parziale della Rendita Integrativa Temporanea Anticipata, rispetto alla posizione residua operano le norme ordinarie (possibilità di contributi riscatti, volontaria, anticipazione e prestazioni).

Quindi, possono accedere i lavoratori che per tempo hanno sottoscritto e versati contributo nel fondo di previdenza integrativa.