Pensione anticipata con soli 20 anni di contributi: 3 possibilità

-
09/04/2020

Quali sono le possibilità di poter accedere ad una pensione anticipata con soli 20 anni di contributi? Vediamo quali misure offrono tale possibilità.

Pensione anticipata con soli 20 anni di contributi: 3 possibilità

Come ormai tutti ben sappiamo, per accedere alla pensione di vecchiaia sono necessari almeno 20 anni di contributi. Ma sono sufficienti, gli stessi anni di contributi per accedere ad un prepensionamento prima dei 67 anni? Solo in alcuni casi con soli 20 anni di contributi è possibile accedere alla pensione anticipata. Vediamo quali.

Pensione con 10 anni di contributi

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno sono A. ho 58 anni disoccupata da diversi anni con contributi pagati 22 anni vorrei sapere se esiste qualche opzione per andare in pensione anticipatamente grazie distinti saluti.

Le anticipo subito che con soli 22 anni di contributi non è facile accedere alla pensione anticipata e che soltanto 3 misure lo permettono, tutte con requisiti molto rigidi.

E’ possibile accedere ad un prepensionamento a partire dai 57 anni (ma solo se si è disoccupati da almeno 24 mesi, altrimenti occorrono 62 anni) e con soli 20 anni di contributi con la RITA che permette l’accesso soltanto a chi è titolare di un fondo previdenziale complementare in cui siano stati versati almeno 5 anni di contributi. Se ha un fondo pensione complementare, quindi, può informarsi per vedere se aderisce alla Rita e chiedere il prepensionamento con la rendita.

Un’altra misura che offre la possibilità di pensionamento con soli 20 anni di contributi ed un minimo di 56 anni per le donne è pensione di vecchiaia anticipata che, però, è riservata soltanto ai lavoratori del settore privato che abbiamo di un’invalidità certificata di almeno l’80%. Se non possiede questa percentuale di invalidità, quindi, non può accedere a questo tipo di pensionamento.

Infine, l’ultima misura che permette un pensionamento con 20 anni di contributi è la pensione anticipata contributiva che richiede, oltre ad almeno 20 anni di contributi, almneo 64 anni di età e che tutti i contributi ricadano nel sistema contributivo (che siano stati versati, quindi, tutti dopo il 31 gennaio 1995 o che si possa optare per il computo nella gestione separata). Se, quindi, i suoi contributi sono anche precedenti il 1996 (o nel caso che non abbia nessun contributo versato in Gestione Separata) purtroppo non può accedere neanche a questo tipo di pensionamento.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Se tutte e 3 le misure sono fuori della sua portata, l’unica alternativa è quella di attendere il compimento dei 67 anni di età ed accedere alla pensione di vecchiaia.