Pensione anticipata Fornero o quota 100: cosa mi spetta?

-
19/09/2018

Che stiano tranquilli i lavoratori: la quota 100 non abolirà la pensione anticipata tradizionale.

Pensione anticipata Fornero o quota 100: cosa mi spetta?

Buongiorno, avrei due quesiti da porre.Mio marito secondo la legge Fornero potrebbe andare in pensione nel 2020 avendo maturato gli anni di contribuzione previsti da tale legge nel 2020.però avrà 62 anni. Se introducono la quota 100 e rimane dovrà attendere 64 anni essendo così più penalizzato? e possibile andare via lo stesso e attendere i 64 anni oppure per percepire la pensione deve versare 2 anni di contributi arrivando così a più di 45 anni di contributi? molti sono in tale situazione.grazie per l’attenzione.

 

L’eventuale introduzione della quota 100 non abolirà la pensione anticipata tradizionale con 43 anni e 3 mesi di contributi che suo marito dovrebbe raggiungere nel 2020. La quota 100, al momento, è solo un modo che il governo offre a coloro che non vogliono attendere i 67 anni di età per accedere alla pensione di vecchiaia ma che non hanno, al tempo stesso i requisiti di accesso alla pensione anticipata della legge Fornero.

Nè la pensione anticipata tradizionale nè la pensione di vecchiaia tradizionale (che al momento non prevedono penalizzazioni) saranno abolite dall’introduzione della quota 100: quest’ultima forma di pensionamento altro non sarà che un’opzione in più così come lo è stata l’Ape sociale, a cui i lavoratori potranno decidere di aderire oppure no. Si parla, infatti, anche di penalizzazioni che il governo vuole mettere a questo tipo di pensionamento per evitare l’accesso in massa dei lavoratori.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Stia pure tranquilla, quindi, suo marito potrà accedere alla pensione anticipata prevista dalla Riforma Fornero con 43 anni e 3 mesi di contributi nel 2020. Al massimo questa forma di pensionamento potrebbe essere sostituita quando sarà inserita la pensione con 41 o 42 anni di contributi per tutti indipendentemente dall’età, ma certamente non sarà abolita dalla quota 100. 

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]