Pensione anticipata Opzione donna, dal 2019 i contributi figurativi (malattia+Naspi), saranno considerati?

Pensione anticipata Opzione donna, il quesito di un nostro lettore: Contributi figurativi utili per opzione donne.. Gentilmente vorrei sapere se c è stata una modifica nei requisiti opzione donne.. Se nei 35 anni sono stati inseriti anche quelli figurativi x dissocupazione come avviene x le altre pensioni.. Grazie

Pensione anticipata Opzione donna, cosa cambia nel 2019?

Ricordiamo che il Governo ha promesso che la proroga Opzione donna sarà inserita nella legge di Bilancio 2019. Su questa misura, molte le critiche e le perplessità. Secondo indiscrezioni, poichè si tratta di una misura già scritta, non sarà modificata, ad eccezione per i requisiti di età pensionabile. Infatti, potranno farne richiesta: le lavoratrici con 58 anni, se dipendenti, o 59 anni, se autonome, e 35 anni di contributi.

Il punto cruciale che limita la platea dei beneficiari, secondo le ultime indiscrezioni, limita i requisiti al 31 dicembre 2018. Quindi, potranno beneficiare della misura le nate fino al 31 maggio del 1960.

Per maggiori informazioni, consigliamo di leggere: Pensione Opzione donna: escluse le nate del 1961, le ultime novità

Contributi figurativi come verranno considerati?

Basandoci sulla misura attuale l’Opzione donna, è molto penalizzante, infatti non è possibile andare subito in pensione, ma occorre attendere una finestra di 12 o 18 mesi (lavoratrici dipendenti o autonome) dalla data di maturazione dei requisiti.

Inoltre, l’assegno di pensione è calcolato con il metodo contributivo, con una penalizzazione di circa il 30%. Per sapere le differenze tra calcolo retributivo e contributivo, abbiamo redatto una guida: Come si calcola la pensione con il calcolo contributivo e retributivo, confronto e convenienza

Nel requisito dei 35 anni di contributi, non vengono considerati gli accrediti figurativi per disoccupazione (NASPI) e malattia.

Conclusione

Queste al momento sono ipotesi, bisogna attendere che la proroga sia definitiva per poter sapere effettivamente i nuovi requisiti.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it 

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.