Pensione anticipata Opzione donna nel 2020: in attesa della proroga

-
10/09/2019

Pensione opzione donna: per chi vuole accedere alla pensione con il regime sperimentale ma non ha raggiunto i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2018, vi è bisogno di una proroga.

Pensione anticipata Opzione donna nel 2020: in attesa della proroga

Torniamo a parlare della pensione anticipata con il regime sperimentale opzione donna. La misura permette il pensionamento alle donne con 9 anni di anticipo e con soli 35 anni di contributi accettando un ricalcolo interamente contributivo del proprio assegno pensionistico. Nonostante la misura sia molto penalizzante, il gran numero di anni di anticipo che permette fa di essa una delle proposte pensionistiche più allettanti al momento. Purtroppo l’opzione donna non è aperta a tutte le lavoratrice poichè richiede dei precisi requisiti.

 

Pensione opzione donna 2020: solo con proroga

Una nostra lettrice ci scrive:
Buongiorno,
 vorrei avere notizie in merito a quando potrò andare in pensione.
Lavoro dal 16-06-1981 e ho 57 anni e mezzo (sono nata il 24-aprile 1962). Ho un’invalidità del 46% per la scoliosi degenerativa diagnosticata.
Vorrei sapere se al compimento dei 58 anni di età il prossimo aprile 2020 potrò andare in pensione con l’Opzione Donna.
In attesa di un vostro gradito riscontro in merito, porgo
 
La normativa attualmente in vigore permette il pensionamento con il regime sperimentale opzione donna alle lavoratrici dipendenti con 58 anni di età e alle lavoratrici autonome con 59, unitamente a 35 anni di contributi. Entrambi i requisiti però, devo essere stati perfezionati al 31 dicembre 2018.
Per tutte le lavoratrici che compiono gli anni per l’accesso e i contributi necessari dopo il 31 dicembre 2018 l’accesso alla misura attualmente non è possibile.


Leggi anche: Bonus affitto 2021: disponibile anche per chi paga il canone 2020 in ritardo

Sono molte coloro che attendono una proroga della misura che permetta l’accesso anche a chi ha compiuto i 58 o 59 anni nel 2019 e ciò potrebbe avvenire se la proroga in oggetto fosse inserita nella prossima legge di Bilancio.
Ma anche in questo caso, compiendo lei i 58 anni nel 2020, non rientrerebbe lo stesso nella possibilità di accedere alla pensione con l’opzione donna: nel suo caso ci sarebbe bisogno di una proroga che richiedesse requisiti alla fine del  2020 (o, in alternativa, che la misura fosse resa strutturale). 
Al momento, quindi, la risposta alla sua domanda è no, non può accedere all’opzione donna con l’attuale normativa. Nel caso ci fosse una proroga, però, ha la possibilità di accesso solo se i requisiti devono essere raggiunti entro la fine del 2020.