Pensione anticipata, penalizzazione e cumulo con redditi da lavoro

-
18/02/2019

Il cumulo da lavoro con la pensione anticipata è permesso ed è possibile la riliquidazione della pensione dopo 5 anni con i nuovi contributi versati.

Pensione anticipata, penalizzazione e cumulo con redditi da lavoro

Buonasera.
Ho raggiunto a novembre 2018 i 41 anni e 10 mesi di contributi ed ho 63 anni. Mi è stato detto che ho diritto alla pensione. 
Chiedo se l’assegno viene decurtato in ragione dell’età e se è possibile il cumulo con reddito da lavoro da libera professione.
Ringrazio

La pensione anticipata, cui lei ha raggiunto i requisiti di accesso, non prevede più penalizzazioni. Ovviamente se continuasse a lavorare fino ai 67 anni di età percepirebbe un assegno pensionistico più alto in ragione dei maggiori contributi versati.

In ogni caso, dopo l’accesso alla pensione potrà continuare a svolgere la libera professione continuando a versare regolarmente i contributi e ad aumentare, di conseguenza il suo montante contributivo chiedendo poi o la pensione supplementare alla cassa previdenziale dove verserà i contributi o, dopo 5 anni, all’Inps se i contributi saranno versati all’Inps.

In questo modo, quindi, pur andando in pensione e non smettendo di versare contributi, non avrà alcuna perdita.