Pensione anticipata per coronavirus: i sindacati sono in trattativa, c’è una possibilità?

-
19/03/2020

La pensione anticipata per emergenza Coronavirus a che punto è? Posso fare domanda? Rispondiamo alla domanda di un lettore analizzando la normativa vigente

Pensione anticipata per coronavirus: i sindacati sono in trattativa, c’è una possibilità?

Pensione anticipata per emergenza coronavirus quanto c’è di vero? Rispondiamo alla domanda di un nostro lettore cercando di capire quale sono le misure pensionistiche in vigore. 

Pensione anticipata per coronavirus

Salve, Vi chiedo cortesemente se potete rispondermi riguardo la mia situazione, futura pensione. Sono uomo e compirò 59 anni a fine ottobre 2020 classe 1961.Attualmente sono disoccupato da 4 anni.

Non ho mai percepito nessun indennizzo di disoccupazione dall’INPS ( ex dipendente Comunale a tempo indeterminato).

Ho maturato 33 anni e 4 mesi di contributi (23 di Comune + 10 extra).

TFR e Fondo pensione che avevo ricevuto non ne ho più. Ho speso tutto per vivere.

Se potete dirmi cosa potrei fare ve ne sarei grato anche se non è il momento giusto con il problema Coronavirus.

Leggo che i sindacati sono in trattative con il governo, ma suppongo che ci vorrà tempo.

Aspettando una Vostra risposta vi porgo i miei cordiali saluti.

Grazie.

Pensionamento anticipato: risposta

Al momento non c’è nessuna formula pensionistica per il pensionamento anticipato per emergenza Coronavirus. Ci sono molte misure che le aziende possono attuare per anticipare il pensionamento dei propri dipendenti, come l’isopensione che permette l’anticipo di circa 7 anni, ma non si tratta di una misura specifica per l’emergenza Coronavirus che sta vivendo l’Italia, e riguarda i lavoratori dipendenti.

Nel suo caso non può aderire alla Rita che per i disoccupati permette il pensionamento con la rendita dieci anni prima della pensione di vecchiaia, quindi a 57 anni. Lei anche avendo contratto un fondo pensione, se lo ha esaurito non può più aderire a questa misura con la rendita fino alla maturazione dei requisiti per la pensione di vecchiaia.

Può vedere se rientra nella pensione contributiva, ma deve comunque maturare il requisito anagrafico di 64 anni. Per sapere quali sono i requisiti richiesti può consultare quest’articolo: Pensione contributiva: tutte le tipologie di trattamento

Se non rientra nella pensione anticipata contributiva, dovrà attendere la pensione di vecchiaia a 67 anni.

Per avere un contributo che le permette di andare avanti, può fare domanda del reddito di cittadinanza. Anche qui ci sono dei requisiti da rispettare che riguardano sia la situazione patrimoniale che economica di tutto il nucleo familiare. Per approfondire i requisiti richiesti consiglio di leggere: Reddito di cittadinanza 2019: requisiti ISEE e novità 2020


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus