Pensione anticipata, quota 100 e pensionamento d’ufficio

-
10/09/2019

Quale scelta tra quota 100 e pensione anticipata? Ricordiamo che per i dipendenti pubblici esiste anche il pensionamento d’ufficio a 65 anni.

Pensione anticipata, quota 100 e pensionamento d’ufficio

L’argomento previdenziale è sempre quello che suscita maggiori dubbi e perplessità tra i nostri lettori. Troppe, infatti, sono le misure di cui tenere conto se si intende accedere alla pensione. Meglio la pensione anticipata o la pensione con quota 100? E come funziona il pensionamento d’ufficio per i dipendenti del pubblico impiego? Cerchiamo di risolvere i dubbi di un nostro lettore, impiegato pubblico che vuole accedere alla quiescenza.

Pensione quota 100, anticipata o d’ufficio?

Il nostro lettore ci scrive: 

Ho 63 anni e 41 anni di contributi 

Sono un dipendente pubblico A.S.L.
Vorrei sapere il periodo in cui potrò’
Andare in pensione , sia con la quota 100  , sia se dovessi scegliere di rimanere e andare con la legge Fornero.
E’ vero che non potrò’ rimanere oltre il compimento dei 65 anni?
 
Se decidesse di pensionarsi con la quota 100 potrebbe farlo fin da subito, fermo restando l’obbligo del preavviso di 6 mesi da dare alla sua amministrazione di appartenenza, poichè è largamente in possesso dei requisiti richiesti che sono di 62 anni di età unitamente a 38 anni di contributi.
Se, invece, decidesse di accedere alla quiescenza con la pensione anticipata dovrebbe lavorare ancora 1 anno e 10 mesi poichè per gli uomini sono richiesti 42 anni e 10 mesi di contributi maturati e un’attesa, dal raggiungimento dei requisiti, di 3 mesi.


Leggi anche: Bonus auto 2021, il Senato approva il rifinanziamento degli incentivi per 350 milioni

 
Per i dipendenti statali, inoltre, vi è il pensionamento d’ufficio: viene collocato a riposo d’ufficio il dipendente statale che al compimento dei 65 anni ha raggiunto un qualsiasi diritto alla pensione. Le amministrazioni, dopo la riforma del 2014, non possono più trattenere in servizio (neanche se è il dipendente stesso a chiederlo) i dipendenti che hanno raggiunto un diritto alla pensione al compimento dei 65 anni. Per rispondere alla sua domanda, quindi, le confermo che al compimento dei 65 anni, tra 2 anni, non potrà trattenersi in servizio poichè avrà raggiunto il diritto alla pensione sia con la quota 100 che con la pensione anticipata.