Pensione anticipata: rischio fondi nella legge di Bilancio e crisi Governo, cosa succederà?

-
10/08/2019

Pensione anticipata Quota 100, con la Crisi di Governo ci si chiede cosa succederà e se la legge di Bilancio 2020 contiene i fondi per la misura.

Pensione anticipata: rischio fondi nella legge di Bilancio e crisi Governo, cosa succederà?

La Crisi di Governo ha innescato nei cittadini la paura di diventare nuovi esodati. Molti i lavoratori che  hanno presentato la domanda di pensionamento anticipato con Quota 100. Un lettore ci scrive: Mia moglie ha presentato la domanda di pensione utilizzando la quota 100, che ha già raggiunto nel mese di giugno (contributi + anzianità). È una dipendente statale e quindi ha 6 mesi di finestra. Siccome la domanda di dimissioni l’ha presentata nel mese di luglio e dovrebbe andare in pensione il 1/2/2020, la nuova legge di bilancio che si prevede per fine anno, potrebbe non prevedere i fondi per quota 100 per quest’altr’anno? Inoltre potrebbe rischiare di trovarsi esodata, cioè senza pensione e senza stipendio,  visto che ha già dato le dimissioni? Grazie per una sua gentile risposta. 

La pensione Quota 100 resterà in vigore per tre anni

La pensione anticipata Quota 100 è entrata in vigore con il decreto legge n. 4/2019 e prevede la possibilità per i dipendenti pubblici e privati, di accedere con un requisito anagrafico di 62 anni e 38 anni di contributi. Per i dipendenti del settore pubblico è obbligato presentare le dimissioni per pensionamento 6 mesi prima. 

La Quota 100 è una misura sperimentale e ha una validità triennale, dal 2019 al 2021. Quindi, fino a quella data resterà in vigore e non potrà essere soppressa. Le paure sono giustificate, ma i Fondi sono stati già previsti per questa misura e anche se si ritorna alle urne la Quota 100, almeno per questi tre anni resterà in vigore. 

Crisi Governo: pensione Quota 100 e Reddito di cittadinanza a rischio? Ci saranno nuovi esodati come la Legge Fornero?


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19