Pensione Opzione donna se l’assegno è troppo basso è possibile fare qualcosa?

-
18/07/2019

Pensione anticipata Opzione donna, se l’assegno è troppo basso è possibile fare qualcosa al compimento dei 67 anni per quella di vecchiaia?

Pensione Opzione donna se l’assegno è troppo basso è possibile fare qualcosa?

La pensione anticipata per le donne è una misura che anche per il 2019 è stata prorogata nel decreto legge n. 4/2019. I requisiti previsti sono: 35 anni di contributi e 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 anni di età per le lavoratrici autonome, entrambi i requisiti dovranno essere maturati al 31 dicembre 2018. Si tratta di una misura penalizzante e ci si chiede se è possibile fare qualcosa la compimento dell’età anagrafica richiesta per la pensione di vecchiaia.

Pensione anticipata Opzione donna: possibile aumentare l’assegno?

Buonasera, ho compiuto 61 anni il 17 giugno. Sono andata in pensione il 01 ottobre 2016 con opzione donna. La mia mensilità è di 955 euro. Potrei fare qualcosa per aumentare l’importo dell’assegno pensionistico al compimento dei 67 anni? Grazie. Spero di ricevere una risposta. 

Opzione donna 2019: come si calcola l’assegno con il sistema contributivo

Opzione donna non permette il passaggio in altre misure pensionistiche

L’ Opzione donna è una pensione a tutti gli effetti e una volta liquidata non è possibile tornare più indietro. Calcolata con il sistema contributivo risulta molto penalizzante, in alcuni casi si ha una riduzione dell’assegno del 25/30 per cento rispetto all’ultima mensilità. Il vantaggio è che permette di anticipare il pensionamento di circa 9 anni rispetto la pensione di vecchiaia e quasi 7 anni rispetto la pensione anticipata. 


Leggi anche: Pensioni anticipate e Legge di bilancio 2021: si punta al contratto di espansione oltre ad APE sociale e Opzione Donna

Inoltre, è previsto anche il divieto di cumulo lavorativo.

Quindi, non esiste nessun metodo per poter aumentare l’assegno pensionistico erogato con Opzione donna.

Opzione donna 2019: requisiti e cristallizzazione per domanda nel 2020