Pensione Ape Volontario, al via la corsa, la domanda entro il 18 aprile

-
13/04/2018

Pensione Ape Volontario, finalmente si parte, ma solo cinque giorni per fare la domanda, dovrà essere inviata telematicamente entro il 18 aprile 2018.

Pensione Ape Volontario, al via la corsa, la domanda entro il 18 aprile

Pensione Ape Volontario, finalmente è possibile fare la domanda di anticipo finanziario a garanzia pensionistica. Sul sito INPS è disponibile il servizio online. Il servizio consente di inviare la domanda di accesso all’anticipo pensionistico attraverso l’uso dell’identità digitale SPID almeno di secondo livello, una volta ottenuta la certificazione del diritto all’APE.

Che cos’è l’APE Volontario

L’APE Volontario è un prestito commisurato e garantito dalla pensione di vecchiaia, erogato dalla banca in quote mensili per 12 mensilità, che il beneficiario otterrà alla maturazione del diritto. 

Possono richiederlo i lavoratori dipendenti pubblici e privati, gli autonomi e gli iscritti alla Gestione Separata. 

La domanda di APE, che comprende la domanda di pensione di vecchiaia, la domanda di finanziamento, la domanda di assicurazione e l’istanza di accesso al fondo, da liquidare al raggiungimento dei requisiti di legge, non è revocabile. 

Nell’istanza il richiedente deve indicare, tra gli aderenti, sia l’istituto finanziatore cui richiedere il prestito sia l’impresa assicurativa alla quale richiedere la copertura del rischio di premorienza. 

Al via la corsa, la domanda entro il 18 aprile 2018

Si ricorda che i soggetti che hanno maturato i requisiti di accesso all’APE Volontario nel periodo compreso tra il 1° maggio e il 18 ottobre 2017, al fine di ottenere l’anticipo finanziario comprensivo dei ratei arretrati maturati, devono presentare la domanda di accesso entro il 18 aprile 2018

In caso di concessione del prestito, dal momento in cui il contratto è reso disponibile online al richiedente decorrono i termini di 14 giorni per esercitare il diritto di recesso. 

Per eventuali problemi tecnici inerenti all’inserimento delle domande si prega di scrivere alla casella istituzionale di riferimento: [email protected] 

Nelle segnalazioni è necessario riportare il codice fiscale, la descrizione dell’errore e il punto dell’applicazione dove si verifica.

Pensione anticipata Ape Volontario, finalmente si percepirà l’assegno