Pensione: come uscire dal mondo del lavoro il prima possibile, le alternative

-
06/11/2019

Come uscire dal mondo del lavoro il prima possibil e fare domanda di pensione, analizziamo le alternative attualmente in vigore.

Pensione: come uscire dal mondo del lavoro il prima possibile, le alternative

In molti ci chiedono come fare per uscire dal mondo del lavoro e godersi la meritata e sudata pensione. Ci sono molte alternative, ma tutte hanno requisiti stringenti. Esaminiamo quali sono e se non si hanno i requisiti come prepararsi alla futura uscita.

Pensione: uscita dal lavoro il prima possibile

Ciao,  sono G. B.

Se puoi, desidero  sapere  quali  sono  tutte  le  possibili  vie di lasciare il  mondo  del lavoro

Sono  dipendente  di una azienda  

Ho una  invalidità civile  del 67%

Sono  nato  nel  1964

Ho attualmente  35 anni di contributi  versati

Desidero  al più presto possibile  uscire  in modo  dignitoso,

Angelina,  attendo  tue notizie

A presto

Misure pensionistiche vigenti

Uscire dal lavoro a 55 anni con le misure attuali non è fattibile, ma andiamo per gradi. L’unica misura pensionistica che permette di anticipare la pensione di 5/10 anni è la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata.

Questa misura non è per tutti, infatti uno dei requisiti fondamentale è aver aderito all’atto della domanda di pensionamento, almeno da cinque anni in un fondo pensione.

Per chi lavora può anticipare di 5 anni il pensionamento rispetto all’età pensionabile che attualmente è di 67 anni. Quindi, all’età di 62 anni.

I requisiti richiesti in questo caso sono:

  • cessazione del lavoro e intervallo dall’accesso alla pensione di vecchiaia che non sia maggiore di 5 anni, con circa 62 anni e un requisito contributivo di 20 anni nei regimi obbligatori alla data di presentazione della domanda alla RITA;
  • per accedere alla Rita in entrambi i casi occorrono 5 anni d’iscrizione ad un fondo pensionistico.

Per i disoccupati di lunga durata (24 mesi) è previsto un anticipo di 10 anni dall’età pensionabile. Quindi, 57 anni.

Oltre ai requisiti sopra esposti è richiesto anche lo status di disoccupato di due anni minimo.

La domanda va presentata direttamente al fondo a cui si ha aderito e non all’INPS.

Per approfondimenti sulla misura consigliamo di leggere: Andare in pensione a 57 anni con fondo pensione, ma cosa significa? I dettagli

Pensione anticipata

Con 42 e 10 mesi di contributi è possibile uscire dal lavoro indipendentemente dall’età anagrafica. Anche per questa misura deve attendere di maturare i requisiti.

Per le donne sono richiesti 41 e 10 mesi di contributi.

Ape sociale rinnovata solo per un anno

Rinnovata anche l’Ape sociale per il 2020, ma lei non rientra nei requisiti richiesti: 63 anni di età; 30 anni di contributi e un’invalidità al 74%.

Pensione invalidità

Sempre per i lavoratori con invalidità è prevista la possibilità di andare in pensione anticipata con 20 anni di contributi e 60 anni di età per gli uomini, per le donne 58 anni. La percentuale di invalidità per questa misura è l’80%.

Conclusione

Riepilogando, al momento non esiste una misura pensionistica che le permette di uscire velocemente dal lavoro. Il mio consiglio, se non lo ha già fatto è di aderire ad un fondo pensione, in quanto la  R.I.T.A. può essere una valida alternativa e comunque le potrà dare una possibilità di scelta.