Pensione con 10 anni di contributi: una sola misura e non per tutti

-
06/03/2020

Quale pensione spetta a chi ha maturato soltanto 10 anni di contributi? Vediamo l0unica misura che permette la quiescenza.

Pensione con 10 anni di contributi: una sola misura e non per tutti

Per accedere alla quiescenza in Italia è necessario non solo raggiungere il requisito anagrafico richiesto ma anche aver maturato il minimo contributivo stabilito. Senza i 20 anni di contributi, infatti, è molto, molto difficile potersi pensionare e possono farlo solo in pochi grazie a determinate misure.

Pensione con 10 anni di contributi

Ci sono le pensioni quindicenni, ad esempio, che per casi particolari richiedono al compimento dei 67 anni, il possesso di soltanto 15 anni di contributi. C’è poi, un’ltra misura che di contributi ne richiede soltanto 5 anni, ma a cui si può accedere solo al compimento dei 71 anni di età. Vediamo, quindi, quali sono le possibilità per chi ha soltanto 10 anni di contributi versati nell’intera vita lavorativa.

Una nostra lettrice ci chiede: Buonasera vorrei chiedere un consiglio io ho 10 anni di contributi e una invalidità civile per patologie pari al 70 x cento ho diritto a qualche tipo di pensione Nell attesa distinti saluti

L’unica possibilità di pensionamento che ha con soli 10 anni di contributi è rappresentata dalla pensione di vecchiaia contributiva che richiede almeno 5 anni di contributi versati ed almeno 71 anni di età. 

Essendo una pensione contributiva, però, è necessario che tutti i contributi accreditati ricadano nel sistema di calcolo contributivo e che, quindi, siano stati versati dopo il 31 dicembre 1995 (o che si possa optare per il computo nella gestione separata che ricade, appunto, nel sistema contributivo). Se ha iniziato a lavorare nel 1996 e tutti i suoi contributi sono stati versati dal 1996 in poi, quindi, può accedere al pensionamento appena compie i 71 anni. Se i suoi contributi, invece, sono stati versati anche prima del 1996 non rientra in questa forma pensionistica e l’unico modo che ha per poter ricevere una pensione è quello di accumulare altri 10 anni di contributi.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Se, poi, i suoi contributi sono recenti, può richiedere anche l’assegno ordinario di invalidità (che richiede invalidità almeno al 67%) ma è necessario che almeno 3 anni dei contributi in suo possesso siano stati versati negli ultimi 5 anni.