Pensione con 15 anni di contributi per deroghe Amato: attenzione, non sono pensioni anticipate

-
05/02/2020

Pensione con 15 anni di contributi: attenzione è una pensione di vecchiaia e non permette l’anticipo prima dei 67 anni di età.

Pensione con 15 anni di contributi per deroghe Amato: attenzione, non sono pensioni anticipate

La pensione di vecchiaia può essere fruita solo da chi, al compimento dei 67 anni, è in possesso di almeno 20 anni di contributi maturati. In deroga a questa normativa, però, è previsto che per chi rispetta determinati requisiti la pensione possa essere richiesta anche con soli 15 anni di contributi grazie alle 3 deroghe previste dalla Legge Amato del 1992 e dalla opzione Dini, prevista dalla legge Dini del 1995. Vediamo nel dettaglio.

Pensione con 15 anni di contributi

Un nostro lettore, per sua moglie, ci scrive:

Buongiorno, il quesito che intendo sottoporre è il seguente:
Dal suo Ecocert inviato dall’INPS, mia moglie, che il 30/04/20 compirà 65 anni, risulta di avere accreditate 1102 settimane di contributi interamente versati prima del  31/12/1995.
Leggendo articoli qua e la ho pensato che, a parte qualche dettaglio troppo tecnico per me,  potrebbe avere i requisiti per la pensione anticipata già da adesso.
Mi riferisco alla legge Amato e ad altri articoli letti.
Confidando in una vostra sollecita risposta vi saluto cordialmente.

La prima deroga Amato prevede la possibilità di accesso alla pensione con soli 15 anni di contributi (780 settimane) qualora tutta la contribuzione sia stata versata prima del 31 dicembre 1992. In ogni caso per l’accesso, essendo una deroga alla pensione di vecchiaia, occorrono sempre 67 anni di contributi. La deroga, infatti, permette al compimento dei 67 anni di accedere alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi anzichè con 20.  La deroga, infatti, non permette un pensionamento anticipato, come erroneamente da lei compreso.


Leggi anche: Bonus prima casa under 36: Isee, requisiti, scadenza e agevolazioni fiscali

Nel caso di sua moglie, quindi, anche se avesse voluto accedere al pensionamento con la prima deroga Amato (ma non le serve avendo versato più di 21 anni di contribuzione) avrebbe dovuto attendere in ogni caso il compimento dei 67 anni di età. 

Sua moglie, di conseguenza, potrà accedere tranquillamente al pensionamento con la pensione di vecchiaia ordinaria al compimento dei 67 anni.