Pensione di reversibilità: di quanto si riduce se si aggiunge un’altra pensione?

-
20/03/2019

Di quanto si riduce la pensione di reversibilità se il beneficiario inizia a percepire anche un’altra pensione?

Pensione di reversibilità: di quanto si riduce se si aggiunge un’altra pensione?

Cosa accade a chi, già titolare di pensione di reversibilità accede a qualsiasi tipo di pensione? Può continuare a percepire la pensione di reversibilità? Verrà erogata in misura intera? Sarà ridotta? Vediamo di rispondere al dubbio di una nostra lettrice in proposito ci chiede: “Buongiorno, la mia domanda è un po’ complessa: sono in possesso dei requisiti per andare in pensione con opzione donna e sono anche titolare di una pensione di reversibilità, se decidessi di andare in pensione subito oltre alla mia pensione “opzione donna” ho diritto anche a quella di reversibilità? Se si ci sono degli scaglioni di reddito? Vi ringrazio in anticipo per la risposta”.

Pensione di reversibilità quando si riduce?

La pensione di reversibilità del coniuge, in presenza di altri redditi del beneficiario, non si riduce solo se nel nucleo familiari sono presenti figli minori. In tutti gli altri casi si riduce in base alle seguenti percentuali: 

  • Reddito superiore a 3 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (19.789,38 euro l’anno) si riduce del 25%
  • Reddito superiore a 4 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (26.385,84 euro l’anno) si riduce del 40%
  • Reddito superiore a 5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (32.982,3 euro l’anno) si riduce del 50%