Pensione di reversibilità per conviventi è possibile?

-
29/10/2019

Nel caso di decesso di uno dei due conviventi all’altro spetterebbe la pensione di reversibilità?

Pensione di reversibilità per conviventi è possibile?

La pensione di reversibilità spetta al coniuge ed eventualmente ai figli (entro i 26 anni se studenti o senza limiti di età se totalmente inabili a qualsiasi proficuo lavoro e a carico del genitore deceduto) del pensionato o del lavoratore venuto a mancare. Nonostante la Legge Cirinnà abbia fatto dei passi avanti i conviventi, in questo caso non sono equiparati alle coppie sposate.

Reversibilità per conviventi

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno se ha un po di pazienza x leggere vorrei sapere ,(se può) come risolvere un problema che mi riguarda . Convivo da 8 anni con un uomo (solo di fatto ) e siccome ho superato i 70 e lui 30 di meno , si merita dopo tanto affetto la mia pensione x lavoro nella pubblica amm.ne . ma non so come fare e da dove cominciare .Le sarei grata se volesse darmi delle informazioni. E nel caso di risposta dove posso trovarla . Grazie

Purtroppo, quindi, per i conviventi la pensione di reversibilità non spetta. Per ovviare a questo problema e per permettere al suo convivente di godere della sua pensione di reversibilità al momento del decesso l’unico passo da fare è il matrimonio.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Se decidete di fare questo passo però, è bene sapere che dal 1 gennaio 2012, la pensione di reversibilità è decurtata nei casi in cui il deceduto abbia contratto il matrimonio dopo i 70 anni di età, nel caso la differenza di età tra i due coniugi sia superiore ai 20 anni o nel caso il matrimonio abbia avuto una durata, prima del decesso, inferiore a 10 anni. 

Nel vostro caso, anche se sceglieste la via del matrimonio, l’assegno spettante al suo attuale convivente sarebbe decurtato poichè la differenza di età tra di voi è maggiore di 20 anni e il matrimonio sarebbe stato contratto dopo il compimento dei suoi 70 anni.