Pensione di reversibilità per figli studenti universitari fino a 26 anni

Pensione di reversibiltià anche ai figli che studenti che frequentano l’Università o corsi di perfezionamento universitario.

Pensione di reversibilità, l’Inps, con messaggio 7 novembre 2017, n. 4413, fornisce importanti indicazioni nel caso di orfani maggiorenni, che seguono percorsi di istruzione e formazione professionale condotti in Italia e all’estero.

Beneficiari della pensione di reversibilità

Come indicato nella circolare la pensione di reversibilità spetta ai  figli minori di 18 anni, ai figli inabili di qualunque età ed  carico del genitore, ai figli studenti di scuola media o professionale di età compresa tra i 18 e i 21 anni, a carico del genitori e che non svolgano attività lavorativa e ai figli studenti universitari per tutta la durata del corso legale di laurea e comunque non oltre i 26 anni di età e che siano a carico del genitore e non svolgano attività lavorativa.

Riepilogando, la prestazione spetta anche al figlio studente universitario che dopo il conseguimento della laurea segue corsi di specializzazione o di perfezionamento sempre presso le facoltà universitarie. La pensione di reversibilità sarà erogata dalla data di iscrizione al corso e fino al compimento del 26 anno di età.

Se lo studente ha periodi fuori corso non sono coperti dalla pensione, anche se lo studente ha meno di 26 anni.

Per tutte le informazioni, è possibile consultare qui la circolare INPS n. 4413 del 07 novembre 2017

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.