Pensione: domanda nel 2021 con 61 anni prima che venga tolta la quota 100?

-
20/10/2019

La stretta sulla pensione quota 100 preoccupa i lavoratori, in molti si chiedono se è possibile accedere prima dello stop alla misura.

Pensione: domanda nel 2021 con 61 anni prima che venga tolta la quota 100?

La stretta sulla pensione Quota 100 preoccupa i lavoratori che sperano finalmente di uscire dal lavoro, esaminiamo la domanda posta da un nostro lettore che ci segue su WhatsApp: Buongiorno, le voglio chiedere quando posso accedere alla pensione  ho 59 fra 2 anni ne avrò 61 con 39 anni e mezzo di contributi avendo lavorato prima dei 18 anni con lavoro usurante tagliatore pelli pregiate, posso fare domanda prima che tolgono la quota 100 aspetto una vostra risposta grazie

Pensione Quota 100 per tre anni: dal 2019 al 2021

Purtroppo, per la pensione anticipata quota 100 sono richiesti 62 anni e 38 anni di contributi all’atto della presentazione della domanda. Poiché la misura è valida per un triennio in via sperimentale dal 2019 al 2021, lei non rientra in questo arco temporale.

Questo Governo, ha chiarito che non procederà ad una proroga e sono tante le ipotesi che si configurano in un terremoto politico forse unico del suo tempo.

Nessuna delle ipotesi, almeno da quello che ci arriva da varie fonti, prevede un pensionamento anticipato con un’età di 62 anni, si parte da 64, come la proposta presentata da Nannicini: Pensione per tutti con 64 anni e 20 di contributi, senza paletti e vincoli ma con penalizzazione, la nuova proposta


Leggi anche: Pensioni di garanzia allo studio per giovani e precari

Al momento nel decreto fiscale prevista la proroga per opzione donna e ape sociale.

Quota 41 e Ape sociale

Detto questo, se la sua mansione è “conciatori di pelle o pellicce” lei rientra tra i lavori gravosi e usuranti, ed essendo anche lavoratore precoce, lei alla maturazione dei 41 anni di contributi può fare domanda della pensione anticipata quota 41. Con il decreto-legge n. 4/2019 è stata inserita alla misura una finestra di tre mesi dalla maturazione dei requisiti.

Inoltre, visto l’orientamento del nuovo Governo, c’è una grossa possibilità che l’Ape Sociale diventi strutturale, e anche questa è una possibilità. Attualmente per fare domanda sono richiesti 63 anni di età e un minimo di 30 anni di contributi, più una delle seguenti tutele:

  • disoccupato licenziato che da tre mesi ha finito di percepire la naspi;
  • invalido al 74%;
  • lavoratore Caregiver, che almeno da 6 mesi assista un familiare con handicap grava (legge 104 ar.t 3 comma 3);
  • lavoro gravoso/usurante.