Pensione donna: quanto si perde con l’anticipo?

-
06/02/2020

In quali casi l’opzione donna conviene nonostante la penalizzazione ed in quali casi, invece, è meglio evitare il regime sperimentale?

Pensione donna: quanto si perde con l’anticipo?

E’  pur vero che l’opzione donna consente di anticipare la pensione anche di 9 anni per le lavoratrici dipendenti che accedono con 58 anni di età, ma il calcolo interamente contributivo del trattamento pensionistico prevede penalizzazioni anche pesanti sull’importo della pensione. Cerchiamo di capire quanto si perde.

Pensione opzione donna e penalizzazione

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno , ho 40 anni di contributi e 59 anni .Credo che posso andare in pensione.La mia domanda e’ con opzione donna quanto perderei
in tema di soldoni?Da premettere che sto versando i contributi volontari, e dalle carte dell?INPS dovrei andare con 41 Anni e 10 mesi il 1 Settembre 2021.Vi chiedo se conviene andare subito o continuare a versare i contributi per andare nel 2021 Grazie

Nel suo caso specifico, anche se non credo abbia almeno 18 anni di contributi nel sistema retributivo, versati, quindi, prima del 1996,  ha almeno 16 anni (con 18 anni di contributi prima del 1996 il calcolo retributivo si applica fino al 2011, e la perdita sarebbe stata più ingente).

In ogni caso la penalizzazione con il ricalcolo contributivo porta a penalizzazioni che vanno dal 20 al 30% dell’importo dell’assegno.

Di solito quello che sostengo è che l’opzione donna conviene a chi riesce ad anticipare di almeno 7/8 anni la pensione poichè percependo il trattamento pensionistico per 7/8 anni in più vanno ad ammortizzare la perdita portata dalla penalizzazione.

Nel suo caso, a mio avviso, accedere con l’opzione donna non conviene poichè anticiperebbe solo di 1 anno e 10 mesi potendo accedere  nel 2021 alla pensione anticipata senza penalizzazioni. Se dovessi darle il mio consiglio le direi che fossi in lei aspetterei la pensione anticipata a settembre 2021 per poter percepire un assegno pensionistico pieno piuttosto che anticipare di poco meno di due anni per subire una penalizzazione così pesante.


Leggi anche: Il superbonus casa al 110% potrebbe scendere al 75%: le ipotesi allo studio