Pensione donne: finestra di attesa di 12 o 18 mesi?

-
11/02/2020

Se una lavoratrice ha contribuzione mista tra autonomo e dipendente, nel pensionamento con l’opzione donna quale finestra di attesa deve essere applicata?

Pensione donne: finestra di attesa di 12 o 18 mesi?

La pensione con il regime sperimentale opzione donna prevede una finestra di attesa di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e di 18 mesi per le lavoratrici autonome. Le uniche lavoratrici cui non si applicano le finestre di uscita sono quelle del comparto scuola e AFAM. Cosa succede se una lavoratrice ha contribuzione mista tra lavoro autonomo e dipendente? Quale finestra di attesa deve applicare? Vediamolo insieme.

Pensione donna e finestra di attesa

Una nostra lettrice ci chiede:

Buongiorno,

mi chiamo Barbara e sono tutt’ora dipendente. Ho già maturato i requisiti al 30/09/2019 per uscire con OPZIONE DONNA. Ho 35 anni di lavoro, sono nata nel 1960 e ho già compiuto 59 anni.

Ho due anni di lavoro autonomo (1992/1993) e tutti gli altri 33 sono di lavoro dipendente.

Non capisco se la mia finestra sarà a 12 MESI o 18 MESI.

Mi potete aiutare?

Sarebbe urgente perché devo dare comunicazione certa all’azienda con un largo preavviso per assumere chi mi sostituirà.

GRAZIE

Saluti.

L’opzione donna permette un pensionamento anticipato rispetto ai trattamenti previdenziali ordiari e anche se inizialmente la misura era stata prevista soltanto fino al 31 dicembre 2015, è stata prorogata, successivamente anche per il 2016, il 2017 ed il  2020. Quest’ultima proroga permette l’accesso alla pensione alle lavoratrici autonome e dipendenti che hanno raggiunto i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2019 ferme restando le finestre di attesa, per la decorrenza della pensione, previste per entrambe le categorie di lavoratrici.


Leggi anche: Bonus prima casa under 36: Isee, requisiti, scadenza e agevolazioni fiscali

A far fede per l’applicazione della finestra di uscita sono i contributi versati in tutta la vita lavorativa. Nel suo caso avendo nei 35 anni necessari all’accesso contributi misti sia da dipendente che da autonoma,  si applicherà la finestra riservata alle lavoratrici autonome di 18 mesi.