Pensione e modello Red entro il 18 maggio: ecco cosa fare

-
19/04/2020

Campagna Red per le pensioni, prorogata e sempre attiva tramite la procedura telefonica e telematica.

Pensione e modello Red entro il 18 maggio: ecco cosa fare

I pensionati che sono obbligati a presentare il modello Red per evitare il blocco della pensione possono farlo entro il 18 maggio. Il messaggio INPS n. 1402 del 29 marzo 2020 ha disposto lo slittamento dei termini a causa dell’emergenza Coronavirus.

Pensionati e obbligo di presentare il modello RED

Non tutti i pensionati sono obbligati a presentare il modello RES, infatti, riguarda solo alcune fasce di titolari di pensione soggetti a divieto di cumulo, che devono dichiarare attraverso il modello RED i redditi di lavoro autonomo percepiti nel 2018.

La scadenza prima era entro il 31 marzo dei ogni anno, l’emergenza coronavirus ha fatto slittare tutti gli adempimenti e scadenze, tra questi anche la presentazione del modello RED.

È possibile compilare il modello direttamente online attraverso il sito dell’Inps, basta richiedere il Pin Inps, trovate qui le istruzioni: Come chiedere il Pin Inps e tenere sotto controllo la situazione contributiva

Successivamente alla composizione del Pin (prima parte e seconda parte), per compilare il modello RED online, bisogna convertire il Pin ordinario in Pin dispositivo. 

Può accedere da qui al portare Inps per la conversione del Pin: richiesta Pin dispositivo

Oppure, inviare il modello RED: attraverso il contact Center al numero 803164 o attraverso i CAF che si sono attrezzati per fornire assistenza a distanza.

Per chi non presenta il modello Red 2020 rischia il blocco 

Chi non presenta il modello Red nei tempi previsti, l’INPS sospende le prestazioni collegate al reddito per 60 giorni, se il pensionato neanche nei 60 giorni successivi provvederà ad una dichiarazione tardiva le prestazioni saranno revocate per via definitiva, con recupero delle somme erogate nel corso dell’anno di riferimento della dichiarazione omessa.

 Tuttavia ci si potrà ravvedere presentando la dichiarazione tardiva per evitare la revoca in tal caso la prestazione inizierà nuovamente a decorrere.