Pensione e prepensionamento: disoccupati, opzione donna e finestra di attesa di 12 mesi

-
06/11/2019

Chiariamo qualche dubbio in ambito previdenziale, dalla pensione per disoccupati a quella con opzione donna spiegando anche come funziona la finestra di attesa di 12 mesi per la decorrenza dell’assegno.

Pensione e prepensionamento: disoccupati, opzione donna e finestra di attesa di 12 mesi

Quali sono le possibilità di pensionamento per un lavoratore o una lavoratrice disoccupati? Quali sono i requisiti di accesso alla pensione con l’opzione donna e come funziona la finestra di attesa di 12 mesi per la decorrenza della pensione? Queste solo alcune delle domande che ogni giorno ci pervengono dai nostri lettori via mail o Whatsapp. Cerchiamo di dissipare qualche dubbio.

 

Pensione e prepensionamento

I nostri lettori ci hanno scritto:
 
  1. Ho 63 anni e da due sono disoccupato. Vista la mia età nessuno mi vuole. Quali possibilità ho per andare in pensione? Grazie per la risposta.
  2. Buongiorno io ho 57 anni disoccupata e più di 25 Anni di contributi vedova e senza alcuna reversibilità di mio marito.
  3. Buon giorno,  farò 58 anni il 05 aprile, con 35 anni di contributi(riscattando laurea + la ricongiunzione di anni d’insegnamento nel privato), potrò  andare in pensione con l’opzione donna nel 2020?
  4. Buona sera avrei una domanda da farvi, Io ho raggiunto i 35 anni di contributi e 58 di età a luglio 2019. L’assegno pensionistico perciò dovrebbe partire da luglio 2020 vorrei sapere: a quella data mi verranno dati anche i 12 mesi di attesa della pensione in una sola rata, oppure dovrò lavorare fino a luglio 2020 fino al mese che prenderò il mio primo assegno pensionistico per avere una mensilità. E se è giusta la seconda opportunità, a quel punto l’assegno verrà calcolato su 36 anni di lavoro e non su 35. grazie della risposta


Leggi anche: Pensione opzione donna: per i 12 mesi di attesa si ha diritto agli arretrati?

Per rispondere ai nostri lettori:

Pensione disoccupati

1)Purtroppo se non ha maturato almeno 30 anni di contributi non ci sono molte possibilità di prepensionamento. Se, invece, ha almeno 30 anni di contributi può accedere fin da subito all’Ape sociale a patto che abbia percepito per intero l’indennità di disoccupazione spettante dal suo stato (la sua disoccupazione, quindi, deve aver dato luogo al pagamento dell’indennità, altrimenti alla misura non può accedere). Se, invece ha maturato almeno 38 anni di contributi può accedere alla pensione con la quota 100. Se non ha i requisiti per l’Ape sociale e neanche per la quota 100, purtroppo, penso che l’unica alternativa di pensionamento sia attendere i 67 anni per accedere alla pensione di vecchiaia.

2)Purtroppo, mia cara signora, non ci sono possibilità di pensionamento entro breve con i suoi requisiti. In attesa di percepire la pensione, però, può presentare domanda per ricevere il reddito di cittadinanza.

Pensione opzione donna

3) Certamente si ma portà percepire la pensione soltanto 12 mesi dopo aver raggiunto i requisiti richiesti per l’accesso (teoricamente da maggio 2021).

4) Il suo assegno pensionistico con il pensionamento tramite opzione donna dovrebbe decorrere dal 1 agosto 2020. I 12 mesi di finestra di attesa non vengono corrisposti come arretrati ma la sua pensione partirà da agosto 2020 in poi. Se lavorare fino a luglio 2020 è una sua scelta: se lo fa, ovviamente, il suo assegno pensionistico sarà calcolato sui 36 anni di contributi maturati entro tale data. Se decide di non lavorare, avendo raggiunto i requisiti di pensionamento, può anche attendere la decorrenza della pensione senza occupazione con la consapevolezza, però che fino ad agosto 2020 rimarrà senza pensione e senza stipendio.