Pensione e stipendi: troppo divario tra Nord e Sud

-
25/01/2020

Stipendi e pensione, c’è un forte divario tra Nord e Sud, lo Stato italiano dovrebbe effettuare maggiori controlli.

Pensione e stipendi: troppo divario tra Nord e Sud

La crisi che sta attraversando l’Italia, crea un forte divario tra Nord e Sud. Un divario che c’è sempre stato ma negli ultimi anni intere famiglie si spostano al Nord per trovare lavoro. Le aziende al Sud chiudono e sono molti i lavoratori sottopagati, il lavoro in nero trova terreno fertile in una terra dove tutto è difficile.  Ecco la lettera di una nostra lettrice che evidenzia le difficoltà di vivere al Sud.

Pensione e stipendi: un divario in Italia tra Nord e Sud

Io posso dire che con fatica vado avanti ma all’età della pensione, penso che forse con un bastone un busto e forse anche una carrozzina, ci arriverò. Quello che mi dispiace, che ci sono persone come mia sorella che abita nel sud per aiutare i genitori anziani. Deceduti loro, mia sorella è rimasta incastrata in una zona dove non c’è lavoro, anzi è lavoro che c’è ma è in nero oppure ti danno la busta paga con una cifra di € 800, solo che poi alla fine te ne danno realmente solo la metà e forse ti versano i contributi. Io piango per mia sorella e anche tante persone del Sud che non avendo la possibilità di un lavoro onesto e reale si troveranno all’età della pensione che dovranno fare il diavolo in quattro per cercare di sopravvivere e la colpa è sempre del sud, ma perché lo Stato italiano non fa qualcosa di reale, magari effettuare controlli a quelle aziende che ci sono e verifica che gli stipendi che realmente corrispondono. Il controllo va fatto anche nell’aziende del Nord.


Leggi anche: Esame avvocato 2021: Ministero della Giustizia verso la doppia prova orale

La Mafia in giacca e cravatta insediata nel Nord Italia è più devastante di quella del Sud