Pensione in cumulo contributivo: subito con Ape sociale o a 67 anni?

-
10/10/2019

Pensione in cumulo con Ape sociale o con pensione di vecchiaia, vediamo la particolarità del caso.

Pensione in cumulo contributivo: subito con Ape sociale o a 67 anni?

Anche se non tutti lo utilizzano o ne sono a conoscenza esiste, proprio per la valorizzazione delle carriere discontinue il cumulo gratuito dei contributi che permette di sommare i contributi, non coincidenti, presenti su più gestioni per raggiungere il diritto alla pensione di vecchiaia o anticipata ma anche per aumentare l’importo dell’assegno pensionistico.

Pensione in cumulo

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno 

Sono nata il 01/01/1955 quindi a gennaio 2020 compirò 65 anni.

Desidero sapere perché non si parla mai di cumuli contributivi in quanto posseggo 15 anni certificati dall’Inps di contributi in Ago e circa altri 15 con gestione separata capisco perfettamente che devo aspettare altri due anni per poter andare in pensione quindi al raggiungimento di 67 anni,ma come ci arrivo avendo avuto una carriera lavorativa discontinua sono disoccupata da 4 anni e con una invalidità al 60% .

Non mi aspetto nessuna risposta anche perché credo non ce ne siano però vi ringrazio per avermi dato l’opportunità di sfogarmi

A dispetto di quello che si aspetta, invece, una risposta noi cerchiamo di darla a tutti e ce n’è una anche nel suo caso.

Se i contributi versati nell’assicurazione obbligatoria (AGO) non sono coincidenti con quelli versati nella gestione separata può richiedere la pensione in cumulo gratuito per sommare i 15 anni dell’Ago con quelli della gestione separata. 

Questo significa che gli anni versati nell’assicurazione obbligatoria non devono essere stati versati negli stessi periodi in cui sono stati versati contributi nella gestione separata (a meno che non si trattava di due lavori part time).

Se, quindi, di tratta di periodi non coincidenti può contare, grazie al cumulo gratuito su 30 anni di contribuzione versata.


Leggi anche: Esame avvocato 2021: Ministero della Giustizia verso la doppia prova orale

Inoltre, se è disoccupata a causa di licenziamento ed ha percepito la Naspi potrebbe accedere alla pensione fin da quest’anno con l’Ape sociale presentando domanda entro la fine di novembre, in cumulo, .

Se, invece, la sua disoccupazione non ha portato alla percezione della Naspi dovrà attendere per il pensionamento il compimento dei 67 anni.