Pensione in deroga con legge Amato e opzione Dini: solo con 15 anni di contributi

-
02/04/2020

Le 3 deroghe Amato non permettono il pensionamento anticipato ma l’accesso alla pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi.

Pensione in deroga con legge Amato e opzione Dini: solo con 15 anni di contributi

Esistono delle deroghe alla legge Fornero che permettono di accedere al pensionamento di vecchiaia anche con soli 15 anni di contributi. Ma non a tutti è chiaro come queste deroghe funzionino. E’ bene ricordare che, essendo deroghe alla pensione di vecchiaia, anche se sono richiesto almeno 15 anni di contributi l’età anagrafica di accesso resta fissata a 67 anni.

Pensione in deroga

Un nostro lettore, esponendoci il caso della moglie, ci scrive:

Buongiorno, vorrei sottoporvi un quesito, mia moglie, nata il 31 Marzo 1958 con 28 anni di contributi da coltivatrice diretta, può andare in pensione con le varie deroghe Amato/Dini, grazie

Anch se sua moglie potesse fruire delle deroghe per il pensionamento (ma non capisco a cosa le servirebbe, visto che possiede 28 anni di contributi) dovrebbe attendere il compimento dei 67 anni di età.

Le 3 deroghe Amato e l’opzione Dini, infatti, permettono il pensionamento di vecchiaia (e quindi al compimento dei 67 anni di età) a coloro che non riescono a raggiungere i 20 anni di contributi minimi richiesti ma che ne abbiano almeno 15 versati e che rispondono a determinati requisiti. Le deroghe e l’opzione Dini non permettono un pensionamento anticipato ma solo la pensione di vecchiaia con 15 anni di contributi invece che 20.

Sua moglie, quindi, per accedere alle pensione (senza il bisogno di alcuna deroga) dovrà attendere di compiere i 67 anni di età.

Le deroghe Amato

Le 3 deroghe Amato, quindi, permetto il pensionamento di vecchiaia con soli 15 anni di contributi a chi:

• ha versato tutti i suoi contributi prima del 31 dicembre 1992

• è stato autorizzato al versamento dei contributi volontari prima del 31 dicembre 1992 (anche non avendone effettivamente mai versati)

• ha avuto una carriera discontinua con almeno 10 anni di contributi che non raggiungono le 52 settimane l’anno ed ha un’anzianità contributiva di almeno 25 anni (primo contributo versato almeno 25 anni prima dell’accesso alla pensione).

Opzione Dini

L’opzione Dini, invece, permette l’accesso alla pensione con meno di 20 anni di contributi a chi opta per l’opzione contributiva in possesso dei seguenti requisiti:


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

• meno di 18 anni di contributi versati prima del 1996

• almeno 5 anni di contributi versati dopo il 1996

• almeno un contributo prima del 1996

• almeno 15 anni di contributi totali.