Pensione minima 780 euro per tutti, la proposta

-
09/04/2020

Ipotesi di 780 euro di pensione minima diretta a tutti? Tuttavia occorre più tempo per rimodulare il tutto.

Pensione minima 780 euro per tutti, la proposta

Quando ci sarà l’aumento della pensione minima? I Relatori studiamo un piano di estensione che prevede un assegno pensionistico pari a 780 euro per tutti i pensionati. Si lavora per poter garantire l’aumento della pensione minima, specie nel periodo critico che sta attraversando il Paese per l’effetto dell’epidemia da Covid-19.

Pensione minima: con meno di 780 euro si può fare la spesa?

L’emergenza dovuta al diffondersi dell’epidemia da Covid-19 ha impattato fortemente sul sistema sanitario ed economico del Paese. Tante le famiglie che gravano in difficoltà economica. Troppi i cittadini che non riescono a sostenere le spese quotidiane. Fare la spesa è diventato ancora più difficile, sia per l’effetto dell’incremento dei prezzi sia per la mancanza di liquidità dei cittadini. Troppe le famiglie vicine allo stato di povertà assoluta. In quest’ultima fascia rientrerebbero anche tantissimi pensionati costretti a vivere con un assegno pensionistico del valore di circa 500 euro. In troppi, si accontentano degli spiccioli di una pensione minima che affolla la parte nobile della società italiana.

I sindacati si sono mobilitati più volte a favore dei pensionati che percepiscono un assegno minimo, chiedendo all’Esecutivo d’intervenire con un provvedimento che dia il giusto valore alle pensioni. Al fine d’incrementare gli assegni delle pensioni minime. Tra le varie ipotesi allo studio dei Relatori spunta il ritocco degli assegni che dovrebbero passare dai 515,97 euro odierni a circa 780 euro. Non sarebbe nulla di più della somma che serve, oggi per sopravvivere. Del resto si equiparerebbe la pensione minima al reddito di cittadinanza.

Pensione minima: l’ipotesi che garantisce il giusto valore della vita

Il valore della pensione minima dovrebbe essere stimato in virtù del costo della vita, quindi, ci si aspetta che il Governo prenda atto di questa situazione abnorme e rimedi. Attraverso una misura che dia il giusto valore alla vita. Forse, è possibile che si intervenga per aumentare i fruitori delle detrazioni fiscali. Precisiamo che al momento si tratta d’ipotesi, di formulazione non vi è nulla di certo all’orizzonte. Nessun dato ufficiale che attesti l’aumento di 780 euro delle pensioni minime.


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

Molto probabilmente, la discussione sull’aumento delle pensioni minime sarà ulteriormente rinviata a data futura. Considerato che l’Esecutivo per il momento è impegnato attivamente a reperire le risorse per innescare la liquidità dei provvedimenti presenti nel decreto Cura Italia.