Pensione nel 2020: aumenta la minima a 515 euro e la sociale a 416, le novità

-
04/12/2019

Aumenti in vista per la pensione minima e sociale. L’aumento è dovuto all’adeguamento all’inflazione che è pari all’0,4%: ecco come cambieranno gli importi.

Pensione nel 2020: aumenta la minima a 515 euro e la sociale a 416, le novità

Aumenti in vista per la pensione minima e sociale. L’aumento è dovuto all’adeguamento all’inflazione che è pari all’0,4%. Quindi, le pensioni minime e gli assegni sociali saliranno in proporzione all’adeguamento. Analizziamo nel dettaglio nel 2020 di quanto aumenterà l’assegno pensionistico.

Aumento pensione minima, assegno sociale e prestazioni invalidi

Con la pubblicazione del decreto ministeriale che stabilisce gli indici della perequazione sulle pensioni dal 1° gennaio 2020 si ha un lieve aumento che investe la pensione minima e l’assegno sociale.

Con l’applicazione dello 0,4% l’importo del trattamento minimo subisce una variazione mensile che va dai 513,01 a 515,07 euro. Con questa variazione subiscono aumenti anche l’assegno sociale corrisposto agli ultrasessantasettenni che non hanno redditi (riforma Dini 1995); l’aumento è così aumentato dal 1° gennaio 2020: dagli attuali 457,99 a 459,83 euro al mese. Un incremento ci sarà anche per le prestazioni assistenziali erogate agli invalidi; nel 2020 subiranno un incremento sia l’assegno ordinario di invalidità sia la pensione di inabilità civile da euro 286,80 arriverà a euro 285,66 al mese.

Elenco completo di tutte le varianti

Il Ministero dell’Economia e quello del Lavoro, con il decreto 15 novembre 2019, hanno ufficializzato il valore di riferimento per l’adeguamento degli importi della pensione all’inflazione, dal mese di gennaio 2020.

Elenco completo delle variazioni in aumento che subiranno le pensioni come da decreto del 15 novembre 2019:

  • Importo lordo mensile anno 2019 € 1.000 aumento lordo nel 2020 di € 4,00 per un totale mensile di € 1.004,00. L’aumento netto mensile è di € 3,08.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.100 aumento lordo nel 2020 di € 4,40 per un totale mensile di € 1.104,40. L’aumento netto mensile è di € 3,39.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.200 aumento lordo nel 2020 di € 4,80 per un totale mensile di € 1.204,80. L’aumento netto mensile è di € 3,50.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.300 aumento lordo nel 2020 di € 5,20 per un totale mensile di € 1.305,20. L’aumento netto mensile è di € 3,80.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.400 aumento lordo nel 2020 di € 5,60 per un totale mensile di € 1.405,60. L’aumento netto mensile è di € 4,09.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.500 aumento lordo nel 2020 di € 6,00 per un totale mensile di € 1.506,00. L’aumento netto mensile è di € 4,38.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.600 aumento lordo nel 2020 di € 6,21 per un totale mensile di € 1.606,21. L’aumento netto mensile è di € 4,53.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.700 aumento lordo nel 2020 di € 6,60 per un totale mensile di € 1.706,60. L’aumento netto mensile è di € 4,82.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.800 aumento lordo nel 2020 di € 6,98 per un totale mensile di € 1.806,98. L’aumento netto mensile è di € 5,10.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 1.900 aumento lordo nel 2020 di € 7,37 per un totale mensile di € 1.907,37. L’aumento netto mensile è di € 5,38.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 2.000 aumento lordo nel 2020 di € 7,76 per un totale mensile di € 2.007,76. L’aumento netto mensile è di € 5,66.
  • Importo lordo mensile anno 2019 di € 2.100 aumento lordo nel 2020 di € 6,47 per un totale mensile di € 2.106,47. L’aumento netto mensile è di € 4,72.


Leggi anche: Pace fiscale 2021, il governo punta al decreto Sostegno: dalla proroga della rottamazione ter al saldo e stralcio, fino alla cancellazione dei debiti da 5mila euro

La tabella completa è visionabile sul sito del sindacato Snals.