Pensione opzione donna: a quanto ammonta la penalizzazione? Quali alternative?

  1. Sono una signora di 57 anni e il prossimo anno avrò 40 di contributi e 58 di età a fine 2019, con la quota 100 potrei andare in pensione al compimento dei 60 anni o ci sono altre opzioni per esempio “opzione donna”, ma in questo caso di quanto sarei penalizzata? Ho incominciato a lavorare nel 1979. Grazie. Distinti saluti  
  2. Buongiorno,

    vorrei cortesemente informazioni per quanto riguarda il mio caso:

    DONNA compiuto 59 anni luglio 2018, anni di contribuzione ad oggi 40 quando sarà possibile andare in pensione? Devo comunque avere 62 anni e quindi con contributi versati per 43 anni? Totale anni + contributi 105!!!

    In attesa di Vs. riscontro e ringraziandoVi anticipatamente, porgo cordiali saluti

 

Per le donne con almeno 58 anni di età e 35 anni di contributi dal prossimo anno potrebbe riaprirsi la possibilità di un pensionamento con l’opzione donna. Ovviamente la misura prevede una penalizzazione abbastanza pesante poichè in cambio di una pensione anticipata di circa 9 anni si dovrebbe accettare un ricalcolo interamente contributivo (e per sempre) dell’assegno pensionistico che in alcuni casi porterebbe ad una perdita netta dell’importo quasi del 30%.

Entrambe le nostre lettrici potrebbero accedere il prossimo anno, in caso di proroga dell’opzione donna al regime sperimentale, ma a quale prezzo sulla propria pensione, considerando che entrambe sono così vicine alla pensione di vecchiaia?

Entrambe le nostre lettrici, infatti, vantano 40 anni di contributi e mancano, quindi, 2 anni e 3 mesi al raggiungimento dei 42 anni e 3 mesi di contributi richiesti alle donne a partire dal 1 gennaio 2019 per accedere alla pensione anticipata senza penalizzazioni sull’assegno.

Da tenere presente, poi, che se il governo dovesse attuare l’ipotesi avanzata di bloccare l’aumento dell’età pensionabile di 5 mesi per accedere alla pensione anticipata il requisito di accesso alla misura resterebbe quello attuale di 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne.

Nel 2020, poi, dovrebbe essere attuata la pensione con 41 anni di contributi indipendentemente dall’età ed entrambe le lettrici potrebbero rientrarci. Ma anche se questa misura non fosse attuata…varrebbe la pena ipotecare il 30% del proprio assegno pensionistico per anticipare la propria pensione di 2 anni quando si è così vicini al traguardo della pensione anticipata?

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]

Pensione opzione donna: a quanto ammonta la penalizzazione? Quali alternative? ultima modifica: 2018-11-09T05:17:46+00:00 da Redazione NotizieOra

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.