Pensione opzione donna: il diritto si cristallizza, domanda anche a distanza di anni

-
20/01/2019

Anche per l’opzione donna vale il principio della cristallizzazione del diritto alla pensione e la domanda può essere presentata sempre.

Pensione opzione donna: il diritto si cristallizza, domanda anche a distanza di anni

Il messaggio Inps 1182 del 2017 conferma il diritto di cristallizzazione della pensione anche con l’opzione donna.

Le lavoratrici che hanno maturato i 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015 e i 57 anni e 7 mesi entro il 31 luglio 2016 e quelle che hanno maturato i 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2018 i 58 (o 59) anni di età potranno presentare domanda di pensione con l’opzione donna quando vogliono. Resta ferma la finestra di 12 mesi dopo la maturazione di entrambi i requisiti.

Le donne in possesso dei requisiti sopra descritti, quindi, potranno presentare domanda di pensione don l’opzione donna sempre e non solo al raggiungimento dei requisiti poichè una volta aperta la finestra per presentare domanda  questa può essere presentata anche a distanza di anni dalla maturazione dei requisiti.

Per poter accedere alla misura, ovviamente, va rispettato l’aver cessato l’attività di lavoro dipendente.

Con il messaggio del 2017, quindi, l’Inps rimarca il principio della cristallizzazione del diritto alla pensione: una volta che si matura un diritto alla pensione negli anni successivi non si perde, principio che, ricordiamo, vale per qualsiasi diritto alla pensione maturato chiunque.