Pensione Opzione donna nel 2020 diventerà strutturale

-
09/03/2019

Pensione Opzione donna proroga per l’anno 2019, ci sono speranze per le nate nel 1962? Nel 2020 diventerà strutturale?

Pensione Opzione donna nel 2020 diventerà strutturale

La pensione Opzione donna è stata prorogata per il solo anno 2019 nel Decreto Legge n. 4 del 28 gennaio 2019. Possono accedere alla misura con i nuovi requisiti le le lavoratrici che hanno maturato, entro il 31 dicembre 2018, un’anzianità contributiva minima di 35 anni e un’età anagrafica minima di 58 anni, se lavoratrici dipendenti, e 59 anni, se lavoratrici autonome. L’assegno è calcolato con il sistema contributivo.

Molte lavoratrici ci chiedono se ci sarà la proroga nel 2020, se sarà istituzionale: Buongiorno  sono dipendente pubblica, sono nata in aprile 1962, raggiungerò i 35 anni di servizio a dicembre 2019 con il riscatto della laurea, secondo quanto mi è parso di capire  è possibile divenga strutturale la modalità di pensionamento anticipato di opzione donna. Ho speranza di poter andare in pensione ad  aprile 2020? Grazie 

Pensione Opzione donna per le nate del 1962 o istituzionale

Nell’iter legislativo che ha portato poi ad inserire la proroga della misura pensionistica, si sono susseguiti molti cambiamenti. La proposta prevedeva che la misura già dal 2019 doveva essere istituzionale ed accessibile anche alle nate del 1962. Così non è stato, si è aperto uno spiraglio con la modifica dei requisiti con la maturazione al 31 dicembre 2018, riducendo di molto la platea delle donne lavoratrici che avrebbero aderito all’ Opzione donna.


Leggi anche: Il superbonus casa al 110% potrebbe scendere al 75%: le ipotesi allo studio

Sono state fatte molte promesse di rinnovo nel 2020 e di una possibilità di trasformare la misura in via definitiva rendendola istituzionale. Purtroppo è difficile in questo momento dare una certezza, si può solo sperare. Il D.L. n. 4/2019 che contiene il reddito di cittadinanza e la riforma pensione che include la proroga Opzione donna, la Quota 100, il riscatto contributivo, l’anticipo TFS, ecc… ancora non riesce a soddisfare le esigenze dei cittadini, le circolari sulle modalità applicative si susseguono ma gli enti hanno problemi nel disbrigo delle pratiche. Regna in questo momento molta confusione, si spera di avere qualche informazione certa tra qualche mese, quando tutto sarà ben definito.

Per maggiori informazioni sulla penalizzazione dell’ Opzione donna, consiglio di leggere: Penalizzazione rivista per Opzione donna nel 2019? La circolare Inps