Pensione: perchè non posso andarci con 40 anni di contributi?

-
26/04/2020

Ecco perchè non è sempre possibile accedere alla pensione con 40 anni di contributi. Esaminiamo le misure in vigore.

Pensione: perchè non posso andarci con 40 anni di contributi?

Centrare i requisti per poter accedere alla pensione non sempre è facile. Capita a volta che è più facile pensionarsi a chi ha meno anni di contributi (E magari un’ètà più alta) piuttosto a chi può vantare anche 40 anni di contributi. La motivazione è presto detta: alcune misure pongono paletti sia anagrafici che contributivi, mentre le misure che permettono l’accesso indipendentemente dall’età richiedono contributi più alti. Cerchiamo di capire i meccanismi.

Pensione con 40 anni di contributi

Un nostro lettore, abbastanza incredulo, ci chiede: Buongiorno,ho 60 anni e 40 di contributi,  possibile che non posso ancora andare in pensione?

La risposta, anche se appare assurdo, è proprio SI, non può accedere a nessun tipo di pensione al momento. Le spiego le motivazioni del perchè non rientra in nessuna delle misure previdenziali attualmente in vigore.

Per la pensione anticipata ordinaria le mancano 2 anni e 10 mesi di contributi, per gli uomini, infatti, è richiesto un requisito contributivo di almeno 42 anni e 10 mesi. Attualmente questa sembra la misura che le permette il pensionamento anticipato più veloce, tra l’altro.

Nella quota 100 non rientra poichè sono richiesti almeno 62 anni di età ma se non riesce a compierli entro la fine del 2021 è escluso dalla misura poichè in scadenza per tale data.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Non rientra neanche nell’Ape sociale (in scadenza il 31 dicembre 2020) perchè richiede almeno 63 anni di età.

Rimane, infine, escluso dalla quota 41 poichè riservata ai lavoratori precoci che hanno versato almeno 12 mesi di contributi prima di compiere i 19 anni di età che rientrano nei cosiddetti profili tutelati (disoccupati, caregiver, invalidi, usuranti e gravosi).

Se rientra nei lavori usuranti (ma non me lo specifica, quindi non lo posso presumere) potrebbe accedere alla pensione con la quota 97,6 al compimento dei 61 anni e 7 mesi.

Le alternative di pensionamento alle misure cui non riesce a rientrare sono, come le anticipavo prima, la pensione anticipata ordinaria fra circa 3 anni o la pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età.