Pensione: problema informatico e pratica non chiusa, cosa si può fare?

-
23/10/2019

Pensione Quota 100 bloccata per problema informatico o per pratica non chiusa, intanto il tempo passa. Cosa si può fare in questi casi?

Pensione: problema informatico e pratica non chiusa, cosa si può fare?

Ci pervengono molte richieste su WhatsApp di persone che hanno fatto domanda di pensione con Quota 100 e la loro domanda non viene evasa o bloccata. Le motivazioni fornite ai nostri lettori sono davvero scioccanti: problema informatico o domanda non chiusa. Cerchiamo di capire cosa conviene fare in questi casi.

Pensione Quota 100: problema informatico, domanda non chiusa

1)     Buongiorno, mi hanno bloccato la mia pensione quota 100 che decorre dal primo aprile 2019 sono un ex commerciante e mi è stato riferito che INPS ha un problema informatico cosa posso fare? Grazie

2)     Sono una pensionata quota  100 dipendente p.i. scuola  dal 01/09/2019 ad oggi non mi hanno ancora erogato la pensione ho chiamato ripetutamente  il nr. verde INPS che rispondono e poi fanno cadere la linea…l’operatore finalmente mi ha risposto dicendo che la mia domanda presentata all’inizio febbraio 2019 per quota 100 non è  stata chiusa per cui  non vengo pagata. Gli ho detto di sollecitare la chiusura. E ad oggi non è  ancora chiusa…quindi non mi pagano. Non so più cosa fare…tra l’altro ho mandato numerose e-mail al INPS  dove io appartengo senza risposta. Cosa devo fare? Sono molto arrabbiata…grazie per l’attenzione

Cosa si può fare?

In entrambi i casi sono inammissibili le risposte ricevute dall’ente.

Purtroppo, non è possibile stabilire il tempo che l’Inps impiega per evadere le pratiche di pensionamento. Molto dipende dagli accertamenti che richiede la pratica. A quanto sembra l’attesa si allunga sempre di più.

La prima cosa da fare per i lettori che non lo hanno ancora fatto, è quello di inoltrare un sollecito tramite il patronato o inviare una mail all’Inps,  la mail varia in base alla città di residenza, ad esempio: [email protected]

Nella mail bisogna spiegare nel dettaglio tutta la sua situazione in modo chiaro. I lettori che hanno usato questo sistema, hanno avuto risposte esaurienti e hanno risolto i problemi che l’ente aveva riscontrato.


Leggi anche: Canone RAI, per chi evade multa da 600 euro e rischio carcere

Troverete qui le informazione per inviare una mail all’Inps: Pensione: cosa scrivere e come inviare un sollecito all’INPS

Se non si ricevono risposte sulla propria pensione nemmeno con l’invio di sollecito all’Inps per il disbrigo della pratica, si può recare presso la sede Inps più vicina e chiedere spiegazioni formulando un sollecito diretto. In alternativa nominare un avvocato il quale solleciterà per vie legali la pratica Inps di pensionamento.