Pensione Quota 100 e cristallizzazione del diritto, cosa succede nel 2021?

-
17/04/2020

Pensione Quota 100 e cristallizzazione del diritto, se la misura viene abolita il diritto si perde? Rispondiamo a questa domanda.

Pensione Quota 100 e cristallizzazione del diritto, cosa succede nel 2021?

Pensione Quota 100 con la possibilità di cristallizzazione del diritto per poter fare domanda in un momento successivo. Lo stabilisce il decreto legge n. 4/2019 che prevede la sperimentazione di questa misura per tre anni dal 2019 al 2021. Viste le correnti contrarie del governo, cosa succede se viene abolita? Il diritto si perde? Analizziamo queste domande.

Pensione Quota 100 e cristallizzazione del diritto

Un lettore ci chiede: Sono molto preoccupato compio 62 anni nel 2021 e ho già 38 anni di contributo. Con questa crisi, se il Governo decide di togliere la quota 100 nel 2021, poiché ho maturato i requisiti, il diritto alla pensione è cristallizzato?

Cristallizzare il diritto e ipotesi al governo

Cristallizzare il diritto al pensionamento significa che quando si sono maturati entrambi i requisiti (62 anni di età e 38 anni di contributi) il diritto viene cristallizzato, i requisiti devono però esser maturati prima della scadenza della legge.

La pensione Quota 100 è stata prevista nel decreto legge n. 4/2019 in via sperimentale per tre anni: 2019-2021.

Quindi, se la misura rimane in vigore per il 2021 lei può fare domanda e accedere alla quota 100. Come lei ha giustamente rilevato, ci sono ipotesi e proposte di eliminazione di questa formula pensionistica, almeno se ne parlava prima della pandemia coronavirus che ha invaso il mondo.

Se per qualche ragione nel 2021 non fosse più in vigore, lei al compimento dell’età anagrafica richiesta non potrebbe utilizzare lo strumento.

Al momento con questa situazione difficile che investe tutta l’Italia è davvero difficile fare ipotesi, bisogna solo attendere e vedere gli sviluppi.

Tuttavia, se la  normativa non varia come si spera, lei al compimento dei 62 anni potrà fare domanda per quota 100, va ricordato che è stata introdotto il meccanismo delle finestre di 3 mesi dalla maturazione dei requisiti per i lavoratori del settore privato e 6 mesi per il settore pubblico.

Per chiarimento sulla finestra mobile, consiglio di leggere: Pensione Quota 100: nella finestra di attesa si percepisce l’assegno?