Pensione Quota 100 e divieto di cumulo, requisito temporale dei 5.000 euro

Pensione Quota 100 con divieto di lavoro ad eccezione delle prestazioni occasionale con un limite di 5mila euro annui, come si calcola il valore temporale?

L’accesso alla pensione con quota 100 prevede il divieto di cumulo di redditi da pensione con quelli da lavoro. Secondo quanto riportato nel DL 4/2019 all’articolo 14, comma 3″ La pensione quota 100 non è cumulabile, a far data dal primo giorno di decorrenza della pensione e fino alla maturazione dei requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia con i redditi da lavoro dipendenti o autonomo, ad eccezione di quelli derivanti da lavoro autonomo occasionale, nel limite di 5.000 euro lordi annui. ” Analizziamo cosa si intende il periodo temporale in cui si possono percepire redditi occasionale, rispondendo al quesito di un nostro lettore.

Lavoro occasionale e importo non superiore a 5.000 euro annui

Buongiorno, sono un docente di scuola media di 65 anni e dal 1° settembre sarò in pensione con 41 anni e 6 mesi di servizio (anticipo di un anno la Fornero). Il comma 3 dell’art. 14 del decreto-legge 28-01-2019 n.4 dice che è consentito il cumulo esclusivamente con redditi da lavoro “autonomo occasionale” per un importo non superiore a 5.000 € lordi annui. Vorrei chiederle se con il termine “annui” si intende un anno solare oppure un anno “scolastico” perché avrei intenzione di proseguire una collaborazione a “progetto” con il mio Istituto per dei corsi pomeridiani (quindi non in orario scolastico) di Chitarra (un paio di pomeriggi alla settimana) pagati dai genitori. Ringrazio per l’attenzione.

Pensione Quota 100 e divieto di cumulo lavorativo

La pensione Quota 100 prevede il divieto di cumulo con redditi di lavoro dipendente e autonomo, fatta eccezione del lavoro autonomo occasionale entro il limite di 5.000 euro annui. L’Inps ha chiarito che per lavoro occasionale (L. 222 del Codice civile) deve intendersi senza requisiti di abitualità e professionalità, deve essere del tutto occasionale. Si tratta di un rapporto soggetto alla ritenuta del 20% senza l’obbligo del contributo alla gestione separata Inps fino a un massimo di 5mila annui.

I titolari di pensione Quota 100 dovranno dare comunicazione dall’Inps dello svolgimento di qualsiasi attività lavorativa diversa da quella occasionale con un reddito uguale o inferiore a 5mila euro.

Il tetto dei 5mila euro è annuale e corrisponde all’anno d’imposta e non a quello scolastico, dovrà essere certificato con Certificazione Unica annuale.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”