Pensione Quota 100 o pensione anticipata, ultimi aggiornamenti

-
29/12/2018

La riforma pensione, prevede la Quota 100, a cui potranno aderire tutti i lavoratori che hanno maturato entro il 31 dicembre 2018, gl’ultimi aggiornamenti.

Pensione Quota 100 o pensione anticipata, ultimi aggiornamenti

La riforma pensione, prevede la Quota 100, a cui potranno aderire tutti i lavoratori che hanno maturato entro il 31 dicembre 2018 i requisiti di 62 anni di età e 38 anni di contributi, potranno lasciare il lavoro a partire dal 1° aprile 2019. Saranno previste quattro finestre di uscite, una ogni trimestre, la prima scatta il 1° aprile 2019. Per i dipendenti pubblici, le finestre di uscita saranno due, una ogni sei mesi, quindi la prima uscita sarà il 1° ottobre 2019. La misura sarà sperimentale e avrà una durata triennale dal 2019 al 2021, con l’obiettivo d’introdurre 41 anni di contributi a partire dal 2022. Previsto il divieto di cumulo reddito/pensione, oltre i cinquemila euro annui sino al perfezionamento dell’età pensionabile di 67 anni. In quest’articolo risponderemo ai vari quesiti dei nostri lettori.

Pensione Quota 100 o pensione anticipata

Domande:

1) Buongiorno, sono una docente della scuola primaria. A fine dicembre del 2019 avrò 62 anni e 42 di contributi. Andrò in pensione nel 19 o nel 20? Con quota 100 o con la pensione anticipata? Cordiali saluti

2) Buongiorno ho 62 Anni e maturo 42 anni e 10 mesi il 31 gennaio 2019 volevo sapere riguardo il blocco A. V. o quota 100 cosa mi conviene o vado con la Fornero a luglio grazie

Risposta: Nella riforma pensione oltre alla Quota 100, con i requisiti sopra menzionati prevista anche il blocco dei 5 mesi della legge Fornero per la pensione anticipata. Se tale blocco sarà approvato, si potrà accedere alla pensione anticipata con 42 e 10 mesi per gli uomini e 41 e 10 mesi per le donne. Per sapere cosa è meglio fare, bisogna che la riforma sia approvata. E’ previsto la pubblicazione del decreto verso il 10 – 12 gennaio 2019.


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

Insegnante fuori dalla Pensione Quota 100 e anticipata?

Domanda: Sono un insegnante  donna di scuola primaria. A fine dicembre 2018 maturo 41 2 mesi e quattro  giorni  con 64 anni e 9 mesi  di età. Con il blocco  dei 5 mesi di aspettativa di vita posso andare in pensione  dal settembre 2019? Se si; come faccio a far domanda di blocco ed entro quando visto che le domande di pensione per gli insegnanti  andavano fatte entro il 12 dicembre 2018? In questa  casistica credo che rientrino  molti insegnanti. Grata per la celerità della risposta cordialmente saluto

Risposta: Si spera in un’apertura dei termini del Miur, bisogna attendere che la riforma diventi definitiva. Il problema dei dipendenti del comparto scuola è stato più volte sollevato, bisogna capire come il Governo intende affrontare la questione.

Pensione Quota 100 anche da disoccupato?

Domande:

1)Buongiorno, scrivo per sapere se avendo 62 anni compiuti e 41 anni di contributi (40 da azienda metalmeccanica e 1 per il militare) ma al momento disoccupato rientro comunque nella quota 100. Cordiali saluti. Buon Natale e felice anno nuovo. 

2) Buonasera, io ho 64 anni compiuti a novembre 2018 e 40 anni e 8 mesi di contributi. Sono disoccupato a seguito di accordi con l’azienda privata dove lavoravo. Potrò accedere a quota 100 già con la prima finestra utile? Grazie per la risposta un saluto

Risposta: la risposta è affermativa, la Quota 100 si basa sulla maturazione dei contributi entro il 31 dicembre 2018: 62 anni di età e 38 anni di contributi. Quindi, non fa differenza se si sta lavorando o si è disoccupati.

Quota 100 valida per tre anni


Potrebbe interessarti: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

Domande: Salve! Compio anno 1954, sono un’insegnante, maturo 38 anni di contributi il 10 maggio 2020. Potrò fruire di quota 100? Grazie

Risposta: Secondo le ultime indiscrezioni la Quota 100 sarà valida per 3 anni, quindi lei potrà fare domanda nel 2019 per accedere nel 2020. Per avere la certezza, bisogna attendere che la misura sia definitiva.

Domanda di pensionamento nel 2019

Domanda: Salve compio 62 a marzo 2019 con 38 anni di contributi posso andare in pensione con quota 100? Grazie

Risposta: Si, le potrà fare domanda di pensione nel 2019 in base alle varie finestre di uscita, per sapere di più bisogna che la misura diventi definitiva.

Importo Quota 100 nel 2019

Domande:

1)Ho i requisiti della quota 100 Sono nata il 19/03/1956. Essendo nata a marzo l’anno prossimo avrò 63 anni e a dicembre 2019 39 anni di contributi. Sono insegnante,vorrei sapere in che periodo andrei in pensione e che somma mensilmente prenderei Grazie …

2) Buonasera. Mi permetto di scrivere per chiedere informazioni in merito all’oggetto. Sono nato il 16/04/1957. Dal 7 settembre scorso sono in regime di Naspi avendo sottoscritto un accordo con la ditta dove ho lavorato. […] avrò 40 anni di contributi e in aprile avrò 62 anni. […]. Grazie. Cordiali saluti.

Risposta: cerchiamo di dare sempre informazioni ai nostri lettori, è bene specificare che per noi non è possibile rispondere alle domande sull’importo della pensione: quest’ultimo, infatti, non dipende dall’età e dagli anni di contributi maturati, che sono requisiti per accedere alle misure, ma soprattutto dal montante contributivo, ovvero gli effettivi contributi versati e il loro importo. Su questo punto, consiglio di rivolgersi ad un patronato e con loro verificare la vostra posizione contributiva e quando la misura sarà definitiva, stabilire l’importo dell’assegno.

In entrambi i quesiti sarà  possibile fare domanda nel 2019 in base alle finestre di uscita, per il comparto scuola che è obbligatorio presentare istanza un anno prima, bisogna attendere i chiarimenti dal governo sulla misura.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio