Pensione quota 100: prima dell’ anticipata e senza penalizzazioni?

Chiedevo un chiarimento.
Io ho 62 anni e lavoro dal 1.1.77 quindi avrei a fine anno 41 di
contribuzione
La mia pensione anticipata con le regole attuali sarebbe aprile 2020.
Cosa cambierebbe alla luce delle nuove proposte?
E se come penso ci sarebbe la possibilità di andare in pensione prima,
verrebbe penalizzata? Grazie per la risposta.

 

Alla luce di un’entrata in vigore della quota 100 servirebbero per accedere alla pensione 62 anni di età ed almeno 38 anni di contributi. In questo modo, se la misura fosse approvata nel 2019, potrebbe accedere alla pensione con un anno di anticipo.

Al momento le intenzioni del governo sembrerebbero non prevedere penalizzazioni sull’assegno pensionistico di chi accede alla pensione con la quota 100, anche se inizialmente si era parlato di un ricalcolo contributivo. Ovviamente finchè la misura non sarà messa nera su bianco e finchè non ci sarà un decreto attuativo che ne illustri modalità di accesso e requisiti siamo solo nel campo delle ipotesi.

Mi sembra ovvio che se la quota 100 fosse penalizzante per l’assegno a lei converrebbe attendere ed accedere alla quiescenza con la pensione anticipata nell’aprile 2020.

 

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.