Pensione quota 41 caregiver: requisiti di prepensionamento

-
27/03/2019

Quali sono i requisiti per poter accedere alla pensione con 41 anni di età se si assiste un familiare disabile?

Pensione quota 41 caregiver: requisiti di prepensionamento

Per accedere alla quota 100 per lavoratori precoci è necessario appartenere ad una delle seguenti categorie di lavoratori: invalidi, disoccupati, caregiver, gravosi o usuranti.

Una nostra lettrice ci scrive: “Buongiorno,grazie ad una mia amica che lavora nel settore medico, che mi ha fatto leggere un articolo di giornale

 in cui viene scritto di un riconoscimento al diritto anticipato del trattamento pensionistico.
Sono una madre di un ragazzo  17enne affetto da malattia rara fin dalla nascita, riconosciuto invalido.
Ho cercato di mantenere il mio lavoro con grandi sacrifici, sono arrivata  all’età  di 53 anni con una contribuzione lavorativa di 38 anni,
 incominciando a lavorare all’età di 15 anni.
Vorrei sapere che possibilità avrei di andare in pensione?
Vi ringrazio tanto per l’attenzione.
Cordiali saluti”
 

Quota 41 caregiver: quali requisiti?

Per poter accedere alla quota 41 caregiver occorre soddisfare i seguenti requisiti:

  • 41 anni di contributi maturati
  • almeno 12 mesi di contributi versati prima del compimento dei 19 anni di età
  • assistono, al momento della richiesta e da almeno sei mesi, il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap in situazione di gravità ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero un parente o un affine di secondo grado convivente qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto 70 anni oppure siano affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti;

Per poter accedere alla pensione, quindi, deve raggiungere i 41 anni di contributi e potrà accedere alla quota 41 per lavoratori precoci in qualità di caregiver.