Pensione Quota 41, Naspi e assegno invalidità, i contributi figurativi sono riconosciuti?

-
04/09/2019

Pensione anticipata Quota 41 come disoccupato, ci si chiede se si opta per l’assegno ordinario si maturano i due anni di contributi figurativi come la NASPI.

Pensione Quota 41, Naspi e assegno invalidità, i contributi figurativi sono riconosciuti?

Pensione Quota 41 e assegno invalidità, una lettrice ci pone il seguente quesito: Buonasera, avrei bisogno di sapere come lavoratrice precoce dovrei fare circa 2 anni di naspi al raggiungimento dei 41 poiché percepisco assegno IO sicuramente tra i due opterò x assegno legge IO volevo chiedervi se  questa opzione mi consente di avere i contributi figurativi che mi occorrono al raggiungimento della pensione, grazie

Naspi e assegno invalidità

L’indennità Naspi è coperta da contribuzione figurativa e non è compatibile con l’assegno ordinario. La normativa prevede che il lavoratore in situazione di disabilità possa scegliere la misura più conveniente alle sue esigenze.

Se si opta per l’assegno ordinario, questo si tramuterà in pensione direttamente al raggiungimento dell’età pensionabile.

I due anni di contributi figurativi sono riconosciuti solo con la NASPI e sono validi ai fini del pensionamento con quota 41.

Quindi, una cosa esclude l’altra. Inoltre, per poter accedere alla Quota 41 è un requisito indispensabile che il lavoratore abbia almeno finito di percepire l’indennità da tre mesi. Solo così il lavoratore disoccupato può accedere. 

Requisiti pensione Quota 41

Per i disoccupati la pensione anticipata Quota 41 prevede i seguenti requisiti:


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

  • Lavoro precoce: almeno un anno di contributi effettivi versati prima del diciannovesimo anno di età;
  • lavoratore disoccupato che ha finito di percepire l’indennità Naspi da almeno tre mesi.;
  • requisito contributivo di 41 anni indipendentemente dall’età anagrafica.

Inoltre, bisogna attendere una finestra di tre mesi dalla maturazione dei requisiti per poter percepire l’assegno pensionistico.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram e WhatsApp al numero +39 3515397062