Pensione Quota 41 o anticipata con lo stop della legge Fornero? Cosa conviene

Pensione Quota 41 o anticipata con contributi volontari, cosa conviene e come viene calcolato l’assegno pensionistico? Analizziamo le due possibilità.

La pensione anticipata quota 41 per i lavoratori precoci prevede la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contributi di cui almeno un anno (12 mesi – 52 settimane) deve risultare versato prima del compimento del diciannovesimo anno di età, indipendentemente dall’età anagrafica. Inoltre, i lavoratori devono trovarsi in una delle seguenti categorie di tutele:

  • Lavoratore disoccupato licenziato, che ha perso involontariamente il lavoro anche per giusta causa. Bisogna aver maturato tre mesi dalla intera prestazione dell’indennità di disoccupazione Naspi;
  • Lavoratore con un’invalidità uguale o superiore al 74%;
  • Lavoratore “Caregiver” che assiste da almeno sei mesi il familiare con disabilità grave (legge 104 art. 3 comma 3);
  • Lavoratore che svolge mansioni lavorative pesanti e faticose “lavoro gravoso e usurante”.

Il decreto-legge n. 4/2019 ha sospeso l’aspettativa di vita di 5 mesi voluta dalla legge Fornero e ha inserito una finestra mobile di tre mesi dalla maturazione dei requisiti.

Pensione anticipata

Le donne possono accedere alla pensione anticipata indipendentemente dall’età anagrafica, con 41 e 10 mesi di contributi, gli uomini con 42 e 10 mesi. Dal 2019 alla maturazione del requisito contributivo bisogna attendere una finestra mobile di tre mesi, come per la Quota 41.

Cosa conviene?

Un lettore ci pone la seguente domanda: Gentilissimi, chiedo un’informazione (premesso che finisco la naspi in novembre 2019, a marzo del 2019 finito 42 anni di contributi di cui faccio a maggio 2019 61 anni d’età’ (42,10 mesi li compio gennaio 2020). Quando dovrei fare domanda per la pensione e quale sarebbe la più convenevole quella 42,10 mesi di cui poi mi verrebbero a mancare 2 mesi e non so come poter fare, oppure andare con la quota 41 precoce. Spero di essermi spiegato. Attendo risposta. Gentilissimi grazie.

Quota 41 o anticipata

A mio avviso se lei ha i requisiti, le conviene aderire alla quota 41 in quanto le mancherebbero 2 mesi di contributi per la pensione anticipata che potrebbe versare con i contributi volontari. La pensione Quota 41 o anticipata sono calcolate nello stesso modo, ed esattamente:

  • Per chi ha iniziato a lavorare dopo il 31 dicembre 1995 il calcolo della pensione sarà interamente contributivo.
  • Il calcolo retributivo resta per i contributi versati fino al 31 dicembre 2011 per chi aveva maturato 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.
  • Il calcolo retributivo per i contributi versati fino al 31 dicembre 1995 per tutti coloro che in tale data lavoravano ma non avevano maturato 18 anni di contributi.

Quindi, lei percepirà l’assegno in base ai contributi versati. Le ricordo che lei matura il diritto al pensionamento con Quota 41 dopo tre mesi dal percepimento dell’intera indennità di disoccupazione Naspi e deve attendere la finestra mobile di tre mesi per poter percepire l’assegno pensionistico. 

Se invece intende fare domanda di pensione anticipata, dovrà coprire i due mesi mancanti con i contributi volontari, troverà tutte le informazioni in quest’articolo: Pensione: contributi volontari, come pagarli e quali periodi coprire

Le consiglio di rivolgersi ad un patronato e con loro valutare la scelta più idonea alle sue esigenze e alla sua vita lavorativa. 

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”