Pensione reversibilità, ecco cos’è, a chi spetta e come fare domanda

La pensione di reversibilità è un contributo economico che spetta al coniuge superstite ed ai figli. Il totale dell’assegno erogato può variare in base a quanti contributi sono stati versati dal beneficiario.

Pensione Supplementare, ecco quando e come fare domanda

Sempre in aumento le famiglie monoreddito, la precarietà continua a mettere in serie difficoltà gli italiani. Se improvvisamente l’unico coniuge che porta avanti la famiglia, viene a mancare, cosa succede? Lo Stato è già intervenuto per quanto riguarda questa probabilità, ed è stato deciso che il coniuge in vita, sarà sostenuto economicamente. L’assegno di pensione reversibilità, è una misura in atto per questo tipo di famiglie, è stato previsto che anche i figli del coniuge deceduto hanno diritto all’ indennità.

Pensione di reversibilità: ecco che devi saperePensione reversibilità

È un contributo economico versato dall’INPS per aiutare le famiglie del defunto coniuge. 

Lo Stato ha deciso che se una persona muore prima di avere l’età anagrafica per la pensione, i soldi non sono persi, ma spetteranno al coniuge in vita. Si potrà usufruire di questo contributo economico anche se il defunto era già pensionato.

Ecco le peculiarità della pensione di reversibilità

È un contributo economico che va riconosciuto esclusivamente alle persone sopra elencate.

L’assegno può essere erogato sia a favore di genitori, fratelli e sorelle.

L’aiuto economico è proporzionale a tutti i contributi versati dal lavoratore

La pensione di reversibilità spetta comunque, a prescindere dal tipo di lavoro svolto dal lavoratore prima del decesso.

Pensione anticipata quota 100 con 36-37 anni di contributi

Come fare domanda per la pensione di reversibilità?

La domanda si può fare online direttamente all’INPS, attraverso l’apposito servizio. Per i meno esperti, è possibile fare domanda tramite il Contact center Inps al numero 803 164 (gratuito da rete fissa), per la rete mobile è possibile telefonare al numero 06 164 164; oppure tramite enti di patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.