Pensioni anticipate quota 100: quali opzioni non convengono?

Durante la presentazione alla Commissione Lavoro delle linee guida della quota 100 Di Maio ha fatto notare che non tutte le combinazioni della pensione anticipata potrebbero essere convenienti e proprio per questo dovranno essere valutate.

“Il Governo è al lavoro sulla quota 100 come strumento per anticipare il pensionamento e sta valutando le diverse ipotesi in campo. Non tutte le possibili combinazioni sono convenienti” spiega Di Maio.

L’ipotesi della Lega sulla combinazione 64 anni di età e 36 anni di contributi con un tetto alla contribuzione figurativ e una penalità per i lavoratori con lameno 18 anni di contributi versati prima del 1995 non convince moltissimo poichè, lasciando fuori lascerebbe fuori le categorie più deboli che al momento sono escluse anche dall’Ape sociale.

Sempre in tema di flessibilità Di Maio assicura che si sta lavorando anche sulla possibilità di consentire il pensionamento senza limiti di età per coloro che hanno maturato 41 anni di contributi e la possibilità di lavorare anche sull’pzione donna e sui lavori usuranti.

Governo movimento M5SDi Maio ha assicurato che si continuerà con l’abolizione delle pensioni d’oro e quelle privilegiate per finanziare il reddito di cittadinanza assicurando che “Già questa settimana sarà approvata la delibera che taglia il Vitalizio agli ex Deputati”.

Sul reddito di cittadinanza Di Maio ribadisce che “uno degli obiettivi principali del Governo è l’istituzione del reddito di cittadinanza, che non consideriamo una misura assistenziale, ma una misura economica. Non è un sussidio di povertà o sopravvivenza”, ma un “volano che spinge il soggetto a ritornare nel mondo del lavoro”.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.