Pensioni con 41 anni di contributi, ecco quali sono

Buonasera. ..scrivo a nome di mio marito che a fine settembre 2018 avrà 41 anni di lavoro .Ha 56 anni ed ha iniziato a 15 anni con lavoro continuativo .Quando potra ‘ andare in pensione e quando presentare domanda??? La ringrazio anticipatamente

 

Un lavoratore che ha iniziato il lavoro a 15 anni rientra nella categoria dei lavoratori precoci che, se in possesso di determinati requisiti, possono accedere alla pensione con la quota 41 precoci.

Quota 41 precoci

Inanzitutto chiariamo che l’accesso alla quota 41 dei lavoratori precoci è riservato a quei lavoratori che hanno versato almeno 12 mesi di contributi derivanti da lavoro effettivo prima del compimento dei 19 anni di età. Alla quota 41, poi, posso accedere soltanto quei lavoratori precoci che appartengono alle categorie ritenute meritevoli di tutela, ovvero:

  • lavoratori dipendenti in stato di disoccupazione per cessazione del rapporto di lavoro a seguito di licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale e che non percepiscono più da almeno tre mesi la prestazione per la disoccupazione loro spettante
  • lavoratori dipendenti ed autonomi che assistono al momento della richiesta e da almeno sei mesi il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap in situazione di gravità in base alla legge 104 articolo 3 comma 3
  • lavoratori dipendenti ed autonomi che hanno una riduzione della capacità lavorativa, accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell’invalidità civile, superiore o uguale al 74%;
  • lavoratori dipendenti addetti a lavori usuranti
  • lavoratori dipendenti addetti a mansioni gravose

Se suo marito rientra in una di queste categorie di lavoratori può accedere fin da subito alla pensione con la quota 41 precoci inoltrando quanto prima la domanda.

Pensione anticipata

L’alternativa è quella della pensione anticipata per la quale nel 2018 occorrono 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini (41 anni e 10 mesi per le donne). Dal 2019 dovrebbe scattare l’aumento di 5 mesi a causa dell’adeguamento alla speranza di vita Istat, ma il governo sta valutando l’ipotesi di bloccare tale aumento e impedire, in questo modo, che i requisiti per la pensione anticipata salgano a 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi per le donne.

Queste le vie più veloci di pensionamento per suo marito.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a [email protected]

 

 

Pensioni con 41 anni di contributi, ecco quali sono ultima modifica: 2018-10-07T06:15:50+00:00 da Redazione NotizieOra

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.