Pensioni e blocco aumento età pensionabile 5 mesi: come funziona la novità?

Blocco dell’aumento dell’età pensionabile di 5 mesi per chi accede alla pensione anticipata e alla quota 41 dal 1 gennaio 2019.

Buongiorno sono un lavoratore in una acciaieria e ho 41,5 mesi sono un precoce e ho 52 settimane prima dei19 anni non rientro nella categoria usuranti ne gravosi, ho anch’io diritto al blocco dei 5 mesi della aspettativa di vita?

Il blocco dell’aumento dell’età pensionabile di 5 mesi, previsto dalla legge di Bilancio 2017 per i lavoratori usuranti e gravosi, è stato esteso dal decreto pensioni 2019 a tutti i lavoratori che accedono alla pensione anticipata e alla quota 41 precoci . Si potrà, quindi, accedere alla pensione anticipata con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

La novità, però, che porta il decreto è che si potrà accedere alla pensione anticipata e alla quota 41 con il blocco dell’aumento dell’età pensionabile soltanto dopo 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti richiesti. Questo, quindi, porta ad un beneficio effettivo per i lavoratori di soli 2 mesi rispetto a quello che si sarebbe dovuto attendere con l’aumento dell’età pensionabile.

In conclusione

Nel suo caso, quindi, non potendo accedere alla quota 41 per mancanza dell’appartenenza alle categorie usuranti e gravose, potrà accedere alla pensione anticipata a 42 anni e 10 mesi di contributi tra 1 anno e 5 mesi.

Leggi anche: Riforma pensioni 2019, il decreto: proroga Ape sociale e opzione donna, blocco aumento 5 mesi e quota 100

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.