Pensioni, pagamento anticipato anche a maggio e giugno, ecco le date

-
21/03/2020

Nuovo calendario dei pagamenti delle pensioni per aprile, maggio e giugno: vediamo le date per i pagamenti in anticipo scaglionati.

Pensioni, pagamento anticipato anche a maggio e giugno, ecco le date

Il pagamento anticipato delle pensioni  ad aprile, a partire dal 26 marzo e fino al 1 aprile in modalità scaglionata in base all’iniziale del cognome, sembrava essere un’eccezione limitata al prossimo mese. La novità, invece, coinvolgerà anche i mesi di maggio e giugno.

Nuovo calendario pagamento pensioni

Il nuovo calendario del pagamento delle pensioni per aprile, maggio e giugno è stato ufficializzato dal Ministero del Lavoro e da Poste Italiane scaglionando il pagamento del cedolino previdenziale su più giornate per evitare file e assembramenti presso gli uffici postali.

Per coloro che hanno l’accredito della pensione su Conto corrente postale, libretto di risparmio postale o carta prepagata PostePay Evolution la somma sarà disponibile, per il mese di maggio già dal 27. Per chi, invece ha l’accrdito su conto corrente bancario non sono previsti anticipi e la somma sarà disponibile a partire dal 1 giorno del mese.

Per chi si reca allo sportello di Poste Italiane per avere la pensione in contanti, invece, il pagamento sarà scaglionato in base alle seguenti date:

  • il giorno 26 marzo per  cognome che inizia per A o per B
  • il giorno 27 marzo per cognome che inizia per C o per D
  • il giorno sabato 28 marzo, limitatamente alla mattina per cognome che inizia per E, F, G, H, K ed I
  • il giorno 30 marzo per cognome che inizia per L, M, N ed O
  • il giorno 31 marzo per cognome che inizia per P, Q ed R
  • il giorno 1 aprile  per cognome che inizia per S, T, U, V, W, Y e Z.

Pagamenti pensione maggio e giugno

Anche per le pensioni di maggio e giugno si partirà in anticipo per il pagamento delle pensioni, sempre per evitare gli affollamenti negli uffici postali. La suddivisione delle date per lettera, in ogni caso, verrà comunicata solo in un secondo momento.

Per coloro che hanno l’accredito della pensione su Conto corrente postale, libretto di risparmio postale o carta prepagata PostePay Evolution la somma sarà disponibile, per il mese di maggio già dal 27. Per chi, invece ha l’accrdito su conto corrente bancario non sono previsti anticipi e la somma sarà disponibile a partire dal 1 giorno del mese.

Per chi si reca allo sportello di Poste Italiane per avere la pensione in contanti, invece, il pagamento sarà scaglionato in base alle seguenti date considerando che si partirà sempre, in base all’iniziale del cognome, dalla lettera A alla lettera Z


Leggi anche: Pensioni, la ricerca Schroders: ecco perché gli italiani sono i più preoccupati d’Europa

  • il giorno 27 aprile
  • il giorno 28 aprile
  • il giorno sabato 29 aprile
  • il giorno 30 aprile

Per il mese di giugno, fermo restando che chi ha l’accredito avrà la pensione disponibile già dal primo giorno, il pagamento è previsto a partire dal 26 maggio e suddiviso nel seguente modo, sempre partendo dalla A alla Z:

  • Giorno 26 maggio
  • Giorno 27 maggio
  • Giorno 28 maggio
  • Giorno 29 maggio
  • Giorno 30 maggio.